AREZZO – “Un consulto clinico 2000 anni dopo”: Caremani presenta il libro

Sabato 5 maggio, alle 17.00, il Circolo Artistico di Arezzo ospiterà un pomeriggio su Alessandro Magno. Tra storia e medicina, il dottor Caremani ricostruisce le cause della misteriosa morte del re macedone

Tra storia e medicina, un pomeriggio dedicato al mito di Alessandro Magno per spiegarne le cause del decesso a distanza di duemila anni. Sabato 5 maggio, alle 17.00, il Circolo Artistico in Corso Italia 108 permetterà di vivere un salto nel passato per riscoprire gli ultimi anni di vita di uno più grandi conquistatori e strateghi della storia che morì ad appena trentadue anni.

L’occasione è fornita dalla presentazione alla cittadinanza del libro “Un consulto clinico 2000 anni dopo. Patologie e cause della morte di Alessandro Magno” che rappresenta l’ultima fatica letteraria di Marcello Caremani, già direttore dell’Unità Operativa di Malattie infettive e del Dipartimento di Medicina specialistica dell’Ospedale San Donato e poi assessore comunale alle politiche sociali e sanitarie. L’evento, aperto alla libera partecipazione dell’intera cittadinanza, farà affidamento anche su relatori del calibro del professore Giulio Firpo (presidente dell’Accademia Petrarca) e dello psichiatra Paolo Martini (già direttore del servizio di Salute mentale dell’ospedale di Arezzo), che con la loro esperienza contribuiranno a ripercorrere le gesta di Alessandro Magno tra fatti storici e diagnosi cliniche, raccontandolo così da una prospettiva inedita ed originale.

L’opera rappresenta infatti un tentativo di Caremani di tornare indietro nel tempo e di calarsi nel ruolo del iatrè, l’antico clinico operante in un mondo ancora intriso di una medicina magica e religiosa. Lo scrittore analizza con curiosità scientifica la vita del re di Macedonia e ne tratta clinicamente i problemi di salute, con particolare riferimento ai dodici anni trascorsi alla conquista dell’Asia.

Marcello Caremani, copertina libro

La ricostruzione trova le proprie radici in un attento studio dei sintomi riportati dai vari autori nel corso dei secoli che permettono di valutare le malattie e le lesioni procurate durante le battaglie, definendo così un quadro clinico sulle patologie e sui danni a cui andò incontro, portandolo ad una morte prematura e avvolta nel mistero. La diagnosi farà affidamento sulle competenze maturate da Caremani in decenni di attività, che saranno però inquadrate e riadattate in un’epoca dove l’analisi scientifica era ancora rudimentale.

I frutti di questa indagine sono raccolti in “Un consulto clinico 2000 anni dopo. Patologie e cause della morte di Alessandro Magno”, edito da Europa Edizioni, e saranno presentati nel corso dell’iniziativa al Circolo Artistico dove sarà ovviamente possibile anche trovare le copie del libro.

«L’opera – spiega Caremani, – nasce per fare chiarezza scientifica intorno ad uno dei personaggi storici più affascinanti e più avvolti nel mistero. Gli esiti di questa indagine saranno illustrati sabato 5 maggio insieme al professor Firpo e al dottor Martini con cui racconteremo Alessandro Magno da un doppio punto di vista storico e clinico, arrivando così a spiegarne le cause della morte con duemila anni di ritardo».

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai