AREZZO – Informatici e studenti a confronto per l’Hacktoberfest

L’appuntamento, ospitato da Sintra, ha l’obiettivo di creare un network di professionisti e appassionati

Informatici, programmatori, studenti e aziende si ritrovano ad Arezzo per l’Hacktoberfest 2019. L’iniziativa si terrà alle 18.00 di venerdì 18 ottobre presso la sede di Sintra e, inserita all’interno di un network di eventi tenuti in contemporanea in tutta Italia, proporrà un’occasione di formazione, confronto e progresso tecnologico dedicata alle tecnologie open-source, cioè ai software digitali liberamente modificabili e sviluppabili. L’obiettivo dell’Hacktoberfest è di favorire la condivisione delle esperienze positive di un territorio e di stimolare così la nascita di polo informatico locale che possa aggregare una comunità di professionisti e appassionati capaci di collaborare per migliorare le risorse della rete.

L’evento si aprirà con una conferenza sviluppata attraverso gli interventi di quattro relatori: il direttore tecnologico di Sintra Daniele Fontani accompagnerà in un percorso storico e teorico all’interno dei software open-source, mentre gli sviluppatori Marco Guiducci, Leonardo Marcucci e Francesco Minà illustreranno alcuni progetti di condivisione per testimoniare i benefici e le potenzialità di questa tecnologia. Un ulteriore arricchimento alla serata arriverà da un collegamento video con altre aziende italiane che favoriranno la conoscenza di esperienze e sinergie attuate nel resto della penisola. La terza e ultima fase dell’Hacktoberfest, infine, sarà caratterizzata da un momento maggiormente conviviale con un aperitivo che permetterà di fare rete e che favorirà la reciproca conoscenza tra tutti i presenti che potranno condividere le loro competenze e i loro progetti. Tra i promotori di questo network rientrerà proprio Sintra che, nata nel 2000 e forte di settanta dipendenti, è oggi tra le maggiori realtà italiane nello sviluppo di soluzioni web e di business aziendale, con un impegno anche nella formazione di nuovi professionisti che è testimoniato proprio dall’organizzazione di eventi quali lo stesso Hacktoberfest.

In una tecnologia open-source – commenta Fontani, – il contributo di tutti e la condivisione di saperi sono basilari per favorire nuovi sviluppi del web di cui potrà poi liberamente usufruire ogni utente di internet. L’evento, dunque, rappresenterà un’occasione di formazione per i giovani che ambiscono ad un futuro impiego nel settore e un’occasione di confronto per imprese e professionisti, con l’obiettivo di radicare sul territorio una forte cultura digitale e di configurare quelle sinergie necessarie per consolidare il polo informatico di Arezzo.

La partecipazione all’evento è libera e gratuita ma, per motivi organizzativi, è consigliata l’iscrizione dal link https://www.meetup.com/it-IT/TechItaliaTuscany/events/265533119/

Tag
Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai