ANGHIARI – Comune scarica rifiuti senza autorizzazione

ANGHIARI (Arezzo) – Ad Anghiari, in provincia di Arezzo, a questo giro non hanno trovato solo tre pentole, ma tutta una serie di rifiuti speciali depositati e stoccati senza autorizzazione. Per questo il Nos di Arezzo del Corpo Forestale dello Stato, insieme ai Carabinieri della cittadina aretina, hanno provveduto a sequestrare l’area ed hanno provveduto a denunciare il responsabile per la gestione dei rifiuti del Comune per attività di gestione illecita di rifiuti.

Gli agenti hanno scoperto un’area di mille metri quadrati su un terreno lungo un torrente, accessibile da tutti, che era usata dai servizi manutentivi del Comune di Anghiari per il deposito e lo stoccaggio di materiali e rifiuti speciali, gran parte di questi provenienti da attività degli operai. Ma per quell’area mancherebbero le necessarie autorizzazioni. Qui, il Corpo Forestale e i Carabinieri hanno trovato circa 600 metri cubi di calcinacci, laterizi, materiale lapideo, plastica, potature in avanzato stato di decomposizione e rifiuti da demolizione.

L’area, situata a poca distanza da un centro sportivo frequentato dalle scuole, è accessibile molto facilmente. Infatti, il cancello risulterebbe sempre aperto e molti rifiuti erano ricoperti da terreno e vegetazione. Segno che si trovavano lì da molto tempo. Per il fatto che l’Amministrazione comunale non ha fornito alcuna autorizzazione di quell’area, le forze dell’ordine e ambientali hanno posto la zona sotto sequestro (già convalidato dalla Procura della Repubblica), chiudendo il cancello con un lucchetto, ed hanno denunciato il responsabile della gestione dei rifiuti del Comune.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai