67enne aggredito da tre cani, il padrone invece di scusarsi lo aggredisce nuovamente e lo deruba

Storia assurda nei boschi dell'Abetone (PT) dove un gruppo di giovani 30enni ha aggredito e derubato un uomo di Fiumalbo (MO)

Brutta avventura per un 67enne di Fiumalbo (MO) che stava percorrendo  nel pomeriggio di ieri un sentiero in località  Lago Nero, zona montana del comune di Abetone-Cutigliano.

L’uomo, imbattutosi  in tre cani liberi di grossa taglia che lo avrebbero aggredito, si è servito di un  bastone per intimorirli e allontanarli da sé  suscitando le ire del proprietario sopraggiunto nel frattempo,  il quale invece di richiamare gli animali, ha sferrato un pugno al volto al 67enne.

La vittima che aveva un caschetto dotato di una GO-Pro che ha azionato per documentare l’aggressione; il proprietario dei cani spalleggiato da un gruppetto di suoi amici, descritti come giovani sui trent’anni, hanno gettato a terra il malcapitato strappandogli la telecamera dal caschetto e dileguandosi precipitosamente.

Il 67enne, che ha riportato contusioni ed abrasioni al volto, è tornato all’Abetone dove ha denunciato l’accaduto ad una pattuglia di Carabinieri della locale stazione che, insieme ad un’altra pattuglia dei Carabinieri Forestali ha immediatamente avviato le ricerche del gruppetto di aggressori che per il momento non sono stati individuati.

Sono state avviate le indagini per l’aggressione e la rapina.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai