Home / Lucca / VOLLEY – Il progetto Delta Luk porta i giovani alla ribalta
delta 2013

VOLLEY – Il progetto Delta Luk porta i giovani alla ribalta

Continua il programma di sviluppo dei giovani intrapreso ormai da anni da chi su Lucca ama lo sport e la pallavolo in particolare. Con tutte le difficoltà di una città abituata a preferire piccole realtà ad una organizzazione più strutturata, il Delta Luk prosegue nel suo percorso trasformandosi in una società che non solo punta al vivaio ma che mette i giovani al centro. Dopo la prova di forza dimostrata lo scorso anno con la prima squadra promossa in B1 nonostante il contesto economico molto complesso , quest’anno la società riporta in prima linea Sergio Lapucci che con Roberto Rugani e con Giuseppe Cecchi completa il sodalizio Delta Luk.

La società divide i compiti portando con il marchio diretto Delta sia la prima squadra nella categoria nazionale B2 che una serie provinciale con a seguito tutto il giovanile mentre con il marchio System Fratres la serie D e una serie provinciale. La scelta è di grande coraggio ma è innovativa per le nostre latitudini : una serie nazionale con ragazze under 19 prevede la capacità di convivere con classifiche ben diverse da quelle dello scorso anno ma di far fare esperienze importanti e inusuali a ragazze di 18 , 17 e anche 16 anni.. Il direttore tecnico Stefano Orti con la sua esperienza si propone di far crescere le ragazze che ormai da anni segue coadiuvato da Silvio Bianchi , Lorenzo Branduardi e da giovani allenatori diplomati nel settore , supervisionando dalle piccolissime fino alle più grandi : “al nord , le società più qualificate da anni diventano polo di attrazione giocando costantemente campionati di livello nazionale con l’under 18 e alzando il livello tecnico di tutto il loro giovanile”. Il direttore sportivo Alessandro Del Gratta conferma che : “dovremo convivere con un’abitudine diversa da quella del risultato sportivo , il nostro campionato sarà la valorizzazione delle nostre giovani e la crescita nelle più piccole”.

Sponda ovest della città fino al mare la società ha invece creato una serie regionale D guidata da Luca Cortopassi coadiuvato da Michele Marino aggregando anche ragazze che dall’esterno hanno trovato interessante il progetto che permetterà loro di giocare per un impegno importante e per sicure soddisfazioni. Gli impianti che vedranno all’opera le squadre Delta saranno quest’anno il rinnovato ITIS di Lucca e Custer de Nobili a Santa Maria a Colle , impianti nei quali si svilupperà anche il vivaio delle giovanissime che proprio in questi giorni prenderà il via come si legge sui siti della società.

Sentito Massimo Bartoli general manager della società riportiamo alcune sue considerazioni: “stiamo proseguendo su un progetto per giovani di tutte le età e su livelli diversi di agonismo; nel contesto economico di questi anni occorre avere alle spalle persone serie e avere il coraggio di proporre idee nuove sia per chi vuole appoggiarci , offrendo formule di sostegno sostenibili, sia per le famiglie che vogliono far fare sport ai propri figli offrendo un progetto a basso costo ma di alta qualità . Il salto culturale che serve soprattutto ai genitori è sul concetto di risultato che va spostato sulla crescita piuttosto che a livello di classifiche. Lo scorso anno abbiamo dimostrato di essere capaci di vincere le partite, oggi affrontiamo la sfida di vincere una gara che dura molto di più ma dove a vincere sono le ragazze e lo sport.”

fonte: Delta Luk