Home / Firenze / Vinci stipula accordi con Coop e Aci per il Museo Leonardiano
Leonardo da Vinci

Vinci stipula accordi con Coop e Aci per il Museo Leonardiano

Percorso museale di Vinci, sconti per i soci Unicoop Firenze e Club Aci. Convenzioni stipulate dall’Amministrazione comunale per incentivare il turismo

Il Comune di Vinci ha stipulato degli accordi con Coop e Aci che vanno a offrire la possibilità di ottenere potenzialmente fino a oltre 40 milioni di nuovi turissti, tramite degli sconti per i soci.

Nuove tariffe agevolate al Museo Leonardiano per i soci Unicoop Firenze e Club Aci. La giunta comunale di Vinci, infatti, ha attivato due convenzioni che prevedono uno sconto sul prezzo del biglietto per il percorso turistico Museo Leonardiano – Leonardo, una mostra impossibile – Casa natale di Leonardo. In sostanza, per tutti coloro che sono in possesso della tessera Coop o Aci, secondo i due accordi stipulati, sarà possibile visitare le principali attrazioni turistiche vinciane al costo di 8 euro anziché 11. Dall’altro lato, Unicoop Firenze e Club Aci si impegnano a promuovere il percorso museale di Vinci sui propri canali e con i propri strumenti di comunicazione. In particolare, Unicoop Firenze darà visibilità alle emergenze culturali vinciane attraverso il sito internet (il terzo portale più visitato in Toscana), sulla rivista mensile Informatore Coop che raggiunge oltre 1 milione di famiglie toscane, all’interno del programma televisivo InformaCoop in onda su RTV 38 e tramite gli spazi pubblicitari presenti nei 110 punti vendita Coop.

L’agevolazione sul prezzo del biglietto è rivolta agli oltre 1 milione di soci consumatori residenti nell’area fiorentina e del centro Toscana che conta attualmente Unicoop, che rappresentano un consistente potenziale bacino di visitatori del percorso museale vinciano. Per ottenere lo sconto, basterà semplicemente esibire la propria tessera in corso di validità presso le biglietterie dei musei di Vinci. Per quanto riguarda l’intesa con Club Aci, le agevolazioni sono rivolte ai circa 1,2 milioni di soci italiani, ma sono anche estese ai 40 milioni di soci degli “Automobile Club” del resto d’Europa che sono inseriti nel circuito “Show your card”. In cambio, Club Aci divulgherà fra i propri soci l’offerta museale di Vinci tramite pubblicazione sulla propria guida ai servizi/sconti, attraverso il proprio sito internet www.aci.it, tramite la newsletter mensile ufficiale e sul sito dell’ARC Europe www.arceurope.com. Anche per i soci Aci, per ottenere lo sconto sarà sufficiente esibire la propria tessera in corso di validità presso le biglietterie dei musei vinciani. Per i soci di club stranieri, sulla tessera d’iscrizione dovrà essere presente il logo “Show your card”. Entrambe le convenzioni sono valide fino al 31 dicembre del 2017.

“Le convenzioni – ha affermato soddisfatto l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Vinci, Paolo Santini – costituiscono un’ottima occasione per intercettare nuovi segmenti turistici, sia nell’area toscana, sia a più ampio raggio, come nel caso dei soci Aci. Si tratta di milioni di nuovi potenziali visitatori, che saranno raggiunti capillarmente dai canali di informazione a disposizione di Unicoop Firenze e di Aci. Con questi accordi speriamo di incrementare ulteriormente il numero dei visitatori delle nostre strutture museali. Abbiamo definito gli accordi con grande soddisfazione da parte nostra e dei soggetti che hanno creduto fortemente nel progetto e stiamo lavorando per diffondere al massimo le informazioni sulle agevolazioni proposte. In vista dell’importante anniversario del 2019, ci stiamo muovendo per poter coinvolgere nelle nostre attività culturali bacini di utenza finora poco valorizzati. Il movimento turistico che possiamo intercettare a livello regionale e nazionale invece è una risorsa importantissima, e noi abbiamo intenzione di andare a proporre la nostra offerta museale strutturandola ad hoc, oltre che ai visitatori europei ed extraeuropei, anche al turista italiano”.

Fonte: Comune di Vinci

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.