Home / Economia / Venerdì 18 sciopero generale dei lavoratori aeroportuali
Aeroporto di Firenze
Aeroporto di Firenze

Venerdì 18 sciopero generale dei lavoratori aeroportuali

Questo venerdì 18 ottobre è indetto uno sciopero generale presso i parcheggi aeroportuali

usb_unione sindacale base

Firenze – L’Unione Sindacale di Base USB ha convocato lo sciopero di questo fine settimana attaccando duramente sulla situazione dei lavoratori del mondo dei trasporti aerei:

I lavoratori del trasporto aereo sono sotto assedio in ogni ambito e in ogni settore. Si avvicendano quotidianamente le crisi aperte sia dai vettori italiani Alitalia e Meridiana (che a cascata avranno ripercussioni pesantissime anche su chi si occupa dei servizi a terra) che dai gestori e dalle societa’ di handling (Sea handling, Avio handling, Ground Care e altre). Il sistema aeroportuale e’ malato.

Le privatizzazioni e le liberalizzazioni hanno stravolto e azzerato le regole ed e’ in atto una vera e propria guerra fra gli oligarchi degli aeroporti che stanno giocando con lo scacchiere degli aeroporti italiani, un business da milioni di euro. IL TUTTO SULLE SPALLE DEI LAVORATORI, Ora anche dell’aeroporto di Firenze. Dopo la manifestazione di interesse lanciata ad agosto si cerca un “partner” a cui affidare i servizi di terra che, a loro dire, è in perdita. E alle lavoratrici e ai lavoratori cosa succederà’?? Visti i precedenti e’ facile prevedere…licenziamenti, tagli salariali, peggioramenti normativi, ulteriore precarizzazione del lavoro, nessuna stabilizzazione di lavoratori precari sfruttati e illusi da anni e anni e, non ultimo, vedremo un peggioramento nel servizio offerto all’utenza.

Lo sciopero generale dovrebbe avere la durata di 24 ore, con inizio nella mattinata di venerdì, e quindi sarà un grosso problema per tutte le persone che intendano partire ed arriva allo scalo fiorentino Amerigo Vespucci.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.