Home / Firenze / TPL, via a gara ‘rete debole’ per ‘Mugello-Alto Mugello’ e ‘Valdarno-Valdisieve”
tpl firenze

TPL, via a gara ‘rete debole’ per ‘Mugello-Alto Mugello’ e ‘Valdarno-Valdisieve”

Valore della concessione stimato in oltre 22 milioni e 700 mila euro

E’ stato pubblicato dalla Città Metropolitana di Firenze il bando per l’affidamento del servizio di Tpl-Trasporto pubblico locale per la rete dei servizi a domanda debole: ‘Mugello -Alto Mugello’ (servizi da esercire nei territori dei Comuni di  Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Vaglia, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Scarperia e San Piero a Sieve) e ‘Valdarno Valdisieve’ (nei territori dei Comuni di  Figline e Incisa Valdarno, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina). Il valore complessivo della concessione è stimato in Euro 22.727.302,30 oltre iva. Il termine per la presentazione delle offerte è il 19 ottobre 2016 (ore 13).

“La Città metropolitana di Firenze – spiega Massimiliano Pescini, consigliere della Metrocittà delegato alla Viabilità – è stata delegata dai Comuni all’espletamento della procedura di gara e alla sottoscrizione e gestione del contratto di servizio. L’affidamento avverrà mediante procedura aperta e con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. E’ il punto di arrivo e al tempo stesso di partenza (per i futuri concessionari) di una procedura che vede la Città metropolitana come apripista in Toscana. E’ una gara che potrà essere un modello per tutte le altre. E’ il frutto di un grande lavoro degli uffici della Città che ringrazio”.


Nell’ambito ‘Mugello-Alto Mugello’ si prevede una percorrenza annua di 758.640,18 Km, così ripartiti: servizi di trasporto pubblico locale programmati per Km 747.085,33; servizi di trasporto pubblico locale flessibili (a chiamata) da programmare per Km 11.554,85.

Nell’ambito ‘Valdarno Valdisieve’ la percorrenza annua è di 897.462,86  Km, ripartiti in servizi di trasporto pubblico locale  programmati per  Km 702.176,57; servizi di trasporto pubblico locale flessibili (a chiamata) da programmare per  Km 136.517,31; linea di trasporto circolare nel Comune di Figline e Incisa Valdarno da programmare per Km  58.768,98.

La durata della concessione è stabilita in 6 anni dalla data di sottoscrizione del contratto. Decorsi 5 anni dall’affidamento, la Città Metropolitana procederà a verificare con i Comuni e le Unioni dei Comuni le condizioni per la proroga di ulteriori due anni del contratto di servizio. I servizi della concessione sono finanziati dai Comuni della gestione associata e dalla Regione Toscana, per complessivi Euro 25.000.032,53 iva compresa, come segue:

  • dalla Regione Toscana per Euro 1.554.101,00/ anno, iva compresa per i servizi di Tpl per 8 anni per un totale di Euro 12.432.808,00;
  • dalla Regione Toscana per Euro 1.486.518,03 per sei anni a partire dal 2019;
  • dalla Regione Toscana per Euro 195.583,70 iva compresa per 8 anni;
  • dai Comuni per Euro 1.360.640,35/anno iva compresa, per 8 anni per un totale di 10.885.122,80.

Il territorio dei due ambiti è caratterizzato dalla presenza di vaste aree montane, in particolare per quanto riguarda l’Alto Mugello (Marradi e Palazzuolo sul Senio) ed alcuni Comuni del Valdarno come Reggello e Pelago. In entrambi gli ambiti vi è la presenza di vallate, delineate da due fiumi importanti come l’Arno e la Sieve, lungo le quali si è sviluppata la viabilità principale, sia stradale che ferroviaria.

https://start.e.toscana.it/cittametropolitana-fi/pleiade/?pagina=trattativa_partecipa&idT=294

Marco Palazzi

Fiorentino, 25 anni, si è laureato in Media e Giornalismo all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Sociologia della Comunicazione. Giornalista freelance, collabora dal 2010 con testate di rilievo regionale. Nel 2013 entra far parte della redazione di Toscana News