Home / Cucina / Taste 2016 Italian food lifestyle
Pitti Taste Firenze

Taste 2016 Italian food lifestyle

Si è appena conclusa una tre giorni dedicata all’eccellenza del gusto e alla food culture. Perchè a Taste Firenze non si trova il banale, non è un supermercato, anche se qualcuno sembra averlo preso come tale, ma è una vetrina, la Vetrina.

Da sabato 12 a lunedì 14 marzo 2016, grazie a Pitti Immagine si è svolta l’undicesima edizione di PITTI TASTE, il salone dedicato alle eccellenze del gusto, dell’Italian lifestyle e del design della tavola. Grazie all’esperienza dei suoi primi 10 anni, questa nuova edizione Pitti Taste celebra e consolida il percorso che lo ha portato a diventare il salotto italiano del mangiare e del bere di qualità: l’evento di riferimento per il sempre più vasto e appassionato pubblico dei cultori del food.

Taste 2016Per chi vuole presentare il proprio prodotto di punta, per chi vuol arricchire il proprio punto vendita con prodotti d’alta qualità o destinati ai grandi chef Taste Firenze è un appuntamento imperdibile. Perchè Taste Firenze è tutto questo, affacciarsi sul mondo dell’eccellenza italiana, con aziende produttrici di tutta Italia. E la Toscana è sicuramente una punta d’eccellenza dell’enogastronomia italiana, con le sue piccole e grandi aziende che producono tra i migliori oli e vini.

L’undicesima edizione del salone si è è stata un grande successo, con grande soddisfazione di organizzatori ed espositori. I buyer internazionali sono in crescita esponenziale rendendo la kermesse particolarmente ambita dalle aziende italiane che possono così approdare sul mercato mondiale. In crescita anche il totale delle presenze: 15.500 visitatori in tre giorni che hanno preso d’assalto la Leopolda, con la possibilità di degustare prodotti eccellenti e di acquistarli poi nell’adiacente shop.

L’atmosfera allegra e colorata come in una festa patronale di paese, con luci vivaci e scenografiche installazioni di verde è stato il leitmotiv dell’allestimento. Una sorta di Albero della Cuccagna moderno, ispirato al “mandala gourmet” dell’illustratrice e graphic designer Lucia Gaggiotti: ingredienti e utensili da cucina si incastrano l’un l’altro, in perfetto equilibrio, raccontando una piccola e ironica storia legata al mondo del food, mentre passeggi seguendo il percorso gourmet consigliato.

Beatrice Rossi

Beatrice, 33 anni. Collabora con Reato d'Opinione per cui tiene la pagina di Storia dell' Arte, in cui è laureata, è food blogger di successo sul suo seguitissimo www.beatitudiniculinarie.it dove racconta le sue ricette in un lungo viaggio alla ricerca di nuovi e vecchi sapori. Artista non solo dei fornelli, nel tempo libero oltre a cucinare ama leggere, disegnare e dedicarsi all'artigianato artistico per cui è creatrice e venditrice.