Home / Economia / SIENA – Fabio Petri, nuovo presidente di Assoconfidi
petri fabio cna
petri fabio cna

SIENA – Fabio Petri, nuovo presidente di Assoconfidi

Rappresenterà circa 300 consorzi di garanzia per l’accesso al credito delle imprese. Importante riconoscimento per il massimo dirigente della Cna di Siena

Fabio Petri, presidente della Cna di Siena e di Fedart Fidi, la Federazione dei Confidi dell’artigianato, è stato eletto presidente di Assoconfidi, l’associazione che riunisce le Federazioni rappresentative dei Confidi di tutti i settori economici. Per i prossimi due anni rappresenterà pertanto l’intero sistema dei Confidi nei confronti delle Istituzioni pubbliche e dei soggetti privati.

Fabio Petri, come detto, è anche il massimo dirigente della Cna di Siena e per tutti gli artigiani è motivo di grande soddisfazione, oltre che un riconoscimento di quanto di buono è stato fatto nel territorio. Fabio Petri, socio e responsabile commerciale delle Fonderie Bartalesi s.r.l., impresa artigiana dalle forti tradizioni con sede a Poggibonsi (Siena) e presente da quasi 50 anni sul mercato nazionale ed estero, ha maturato una vasta esperienza all’interno del sistema associativo dell’artigianato a livello regionale e nazionale, specialmente nell’ambito dell’accesso al credito per la piccola e piccolissima impresa. Dal 2011 ricopre la carica di Presidente di Fedart Fidi e in passato ha ricoperto l’incarico di vice Presidente di Artigiancredito Toscano, il Confidi intermediario finanziario che rappresenta unitariamente il sistema della garanzia artigiana nella regione e che si attesta tra le realtà di maggiori dimensioni nel comparto. Dal 2008 al 2011 è stato vice Presidente di Fedart Fidi.

“Ringrazio tutti i Presidenti riuniti in Assoconfidi che con questo voto mi hanno espresso fiducia – ha dichiarato Fabio Petri – certo di poter contare sul loro supporto, idee e suggerimenti. Assumo questo incarico lieto di poter offrire il mio contributo nel sostenere l’accesso al credito delle piccole e piccolissime imprese, ben sapendo che oggi i finanziamenti rivestono un ruolo centrale per la loro stessa capacità di rimanere sul mercato, ma anche consapevole della necessità di azioni non più rimandabili, per fare fronte alla profonda difficoltà che i nostri imprenditori – e sempre più anche i Confidi – stanno vivendo. La mia volontà è quella di garantire una forte azione di rappresentanza nei confronti di tutti gli interlocutori pubblici e privati affinché alla garanzia sia riconosciuta la centralità che le spetta nella politica industriale del Paese”.

Ricordiamo che Assoconfidi è l’associazione che riunisce le Federazioni rappresentative dei circa 300 Confidi espressione di tutti i settori economici promossi dal sistema della rappresentanza d’impresa, dei quali oltre 60 negli ultimi anni hanno ottenuto il riconoscimento di intermediari finanziari vigilati dalla Banca d’Italia. Assoconfidi associa quasi 1,3 milioni di imprese a favore delle quali ha garantito 47 miliardi di euro di finanziamenti bancari generando un moltiplicatore delle risorse pubbliche e private impegnate pari a 20 volte. Ha rilasciato un volume di garanzie in essere pari a 22 miliardi di euro attraverso una dotazione patrimoniale di 2,4 miliardi di euro.

fonte: Uff. stampa CNA Siena