Home / Cucina / Sgombri alla livornese con gli spaghetti
spaghetti sgombro
spaghetti sgombro

Sgombri alla livornese con gli spaghetti

A casa mia il pesce non viene fatto molto spesso, per cui ho approfittato per imparare e qualche miglioramento l’ho avuto. Dunque domenica ci siamo messi a preparare i calamari ripieni (che vi posterò) ed appunto gli sgombri alla livornese.

L’ho trovato davvero ottimo, per cui con quello avanzato ci ho condito la pasta (in fotografia vedete quella)… cioè avrei voluto farvi vedere lo sgombro intero, ma ho dimenticato la foto!

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 sgombri da ca. 300 g.
  • 300 g di pomodoro a pezzettoni
  • 4 spicchi d’aglio
  • prezzemolo a volontà
  • 2 cucchiai di capperi
  • olio, sale, pepe qb
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Le persone volenterose e pratiche possono sfilettare lo sgombro da sole, seguendo le istruzioni. Poi ci sono le pigre come me che lo fanno fare agli altri.

Preparate un abbondante battuto con il prezzemolo e l’aglio, mettetene da parte due cucchiai e ponete il resto a soffriggere in una padella con 5 cucchiai d’olio EVO. Lasciate soffriggere per qualche minuto, quando saranno cotti su entrambi i lati, sfumate con il vino bianco poco per volta in modo da non far perdere calore. Poi aggiungere il pomodoro ed i capperi, i miei erano sotto aceto. Lasciate cuocere per una quindicina di minuti fuoco basso.

Adagiate i filetti di sgombro nella padella, in maniera che siano sommersi dal pomodoro, coprite con il coperchio e lasciate cuocere 5 minuti. Infine, prima di servire, aggiungete il battuto di aglio e prezzemolo crudo che era avanzato. Lo sgombro fresco ha tempi di cottura assai veloci!

Ora questo è un ottimo secondo, ma se vi avanza fate come me, conditeci gli spaghetti per dei gustosi sgombri alla livornese con gli spaghetti.

fonte: Beatitudini in Cucina

Beatrice Rossi

Beatrice, 33 anni. Collabora con Reato d'Opinione per cui tiene la pagina di Storia dell' Arte, in cui è laureata, è food blogger di successo sul suo seguitissimo www.beatitudiniculinarie.it dove racconta le sue ricette in un lungo viaggio alla ricerca di nuovi e vecchi sapori. Artista non solo dei fornelli, nel tempo libero oltre a cucinare ama leggere, disegnare e dedicarsi all'artigianato artistico per cui è creatrice e venditrice.