Home / Cronaca / SANITA’ – Arezzo, Siena e Grosseto ancora in attesa di importanti innovazioni
radiografia cranio

SANITA’ – Arezzo, Siena e Grosseto ancora in attesa di importanti innovazioni

Questa mattina, il Vicepresidente della Commissione Sanità Stefano Mugnai ha presentato alla giunta regionale un’interrogazione urgente nella quale si chiede di dar conto dei clamorosi ritardi sul servizio di radiologia nell’area vasta che comprende Arezzo, Grosseto e Siena. Già nel 2010, infatti, avrebbero dovuto essere attivate delle procedure di refertazione digitale, grazie alle quali sarebbe stato possibile inviare immagini via web per la lettura a distanza dei referti radiologici e per eventuali consulti con la neurochirurgia. Una simile innovazione avrebbe risolto numerosi problemi, visto che, scrive Mugnai, “la neurochirugia di Siena è il punto di riferimento per le urgenze neurochirugiche della ASL 8. Quando necessita di una consulenza neurochirugica urgente (traumi cranio-vertebrali, emorragie intracraniche, ESA etc. etc.) viene inviato il cd della TC cranio effettuata presso le sedi della ASL 8 a Siena per mezzo di un servizio di navetta (non sempre immediatamente disponibile). Le consulenze effettuate con questo mezzo di trasporto su strada sono circa 500 all’anno”, ma a causa dei continui ritardi, “le aziende sanitarie dell’Area Sud toscana sono costrette ad inviare i pazienti in neurochirurgia a Siena, anziché limitarsi ad inviare solo le radiografie come avviene invece in altre Asl, con un aumento enorme sia di spese che di criticità di mobilità per i malati”.

I motivi di un così grave ritardo sono tuttora sconosciuti, anche se lo stesso Mugnai aveva presentato un’interrogazione urgente in proposito già nel lontano 2 febbraio 2011, senza ricevere risposta alcuna (anche se il regolamento obbligherebbe la giunta a rispondere nel giro di 60 gorni). Dopo alcuni solleciti (maggio 2011; febbraio 2012), ecco che oggi è stata depositata la nuova interrogazione, nella speranza di accertare “le motivazioni e le responsabilità in ordine al grave ritardo nella realizzazione del progetto di telerefertazione per la diagnostica tra le aziende dell’Area Vasta Sud Toscana”.

Giovandomenico Guadagno

Nato nel 1986, giornalista pubblicista dal 2014. Segue fin da adolescente la politica locale e nazionale, raccontandone le sfaccettature su un periodico fiorentino. Per Toscana News si occupa di eventi, cultura e spettacolo.