Home / Cronaca / SALDI – Al via dal 5 gennaio, le attenzioni di Confcommercio Lucca
saldi

SALDI – Al via dal 5 gennaio, le attenzioni di Confcommercio Lucca

Al via la stagione 2016 dei saldi 2016. Vediamo i consigli e le raccomandazioni per anche con l’aiuto di Confcommercio Lucca

L’associazione di categoria lucchese, come le varie associazioni del territorio toscano ribadisce i concetti a cui tutti i commercianti dovrebbero attenersi. Concetti e regole, che se rispettate nel pieno, permettono al cliente di non fare incauti acquisti e di essere consapevole del prezzo prima e durante i giorni dei saldi.

Una delle regole che spesso non viene rispettata dai commercianti è quella del calendario regionale dei saldi. Molti commercianti anticipano la data dell’inizio degli sconti attraverso attività di ribasso prezzi aggirando così la normativa. A tal proposito ecco la voce di Confcommercio tramite una propria nota:

 «Qualcuno si è già avvantaggiato, come purtroppo accade ogni anno anticipando le liquidazioni attraverso i cosiddetti saldi ‘mascherati’, con cui è stata aggirata la normativa sul punto. E’ un malcostume diffuso e una pratica di concorrenza sleale, passibile peraltro di pesanti sanzioni, che va a danneggiare le attività che rispettano le regole tutto l’anno e che, per ovviare a questa concorrenza, si impegnano per ideare iniziative che portino gente e ravvivino i vari centri».

Altra direttiva, non sempre rispettata nella sua completezza, è quella di esporre in modo chiaro su ogni capo il prezzo di partenza, la percentuale di sconto ed il prezzo di saldo. Altro aspetto spesso controverso e dibattuto durante la stagione del Saldi è quello del cambio merce. Confcommercio ci fa presente che non è obbligo del venditore procedere al cambio ma a discrezionalità dell’esercente se applicare o meno il cambio merce anche durante il periodo degli sconti.

Le associazione di categoria e dei consumatori con una sola voce chiedono agli esercenti di rispettare a pieno le normative. Rispetto che va nella direzione di facilitare la comprensione da parte del cliente, che se soddisfatto magari spenderà una cifra maggiore o tornerà nel negozio anche dopo il periodo degli sconti.

 

Francesco Acciai

Nato a Bibbiena, paese più grande del Casentino in Provincia di Arezzo nel 1985. Vive a Firenze da oltre 7 anni e si occupa di Pubblica Amministrazione, di Web Grafica e SEO. Appassionato di fotografia e del mondo Android, segue costantemente l'evolversi di tutto quello che è tecnologia