Home / Eventi e cultura / REGIONE TOSCANA – Presentato il calendario di Hassoun
Lucia Franchini, Ali Hassoun e Eugenio Giani durante la presentazione del calendario 2016
Lucia Franchini, Ali Hassoun e Eugenio Giani durante la presentazione del calendario 2016

REGIONE TOSCANA – Presentato il calendario di Hassoun

È stato presentato oggi alla stampa il calendario 2016 della Difesa civica e dei Diritti umani con protagoniste le opere del pittore italolibanese Ali Hassoun. La data non è stata scelta a caso visto che oggi è la Giornata internazionale dei Migranti e nemmeno le opere di Hassoun che, nel proprio viaggio, abbracciano l’incontro delle civiltà Occidentale e Mediorientale.

Nel calendario sono evidenziate le date che rappresentano un passaggio importante verso la pace e l’affermazione dei diritti fondamentali dell’uomo. L'”umanità” è il tema ricorrente delle opere del pittore nativo di Sidone (Libano), ma milanese di adozione anche se ha studiato e si è laureato a Firenze. L’umanità raffigurata da Hassoun è una qualità universale e comune fra tutti i popoli, fondata su una spiritualità originaria che precede le varie diversificazioni di stampo religioso e politico.

L’Islam rappresentato da Hassoun si scontra fortemente con quello dipinto da una certa stampa nostrana, più attenta a strizzare l’occhio del politico di turno piuttosto che svolgere il proprio dovere informativo. L’Islam di Hassoun è colorato, vivo, aperto al mondo. La figura femminile è emancipata, pur mantenendo il proprio profondo legame con la propria cultura. Inoltre, il messaggio che passa è quello della fratellanza, pur nelle differenze dei singoli individui.

Alla presentazione del calendario, oltre all’artista, hanno partecipato Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana, e Lucia Franchini, difensore civico della Regione.

Marco Gargini

Già firma de “il Corriere di Firenze”, “il Nuovo Corriere di Prato”, “il Vostro Quotidiano”, ha collaborato anche con “ItaliaCalcioa5.it”. È stato radiocronista per “Radio Antenna Toscana 1” e “Radio Bruno” e inviato sui campi dilettantistici di calcio a 5 per “Rete 37”. Appassionato di sport e catalanista, nel 2010 è stato nominato ambasciatore in Toscana per la Plataforma Pro Seleccions Esportives Catalanes.