Home / Cucina / PRIMI – Pennette al coregone
pasta al coregone
pasta al coregone

PRIMI – Pennette al coregone

Finalmente dietro diverse insistenze sono riuscita a farmi dare dal mio fidanzato la ricetta che usa lui per fare la pasta al pesce. A lui, esattamente come a me, piace molto cucinare e devo dire che è davvero molto bravo! E’ bello vederlo ai fornelli affaccendato a cucinare per me! Ogni tanto mi fa le cene a sorpresa, io mi metto in camera a leggere e lui si chiude in cucina! Una volta mi ha preparato una pizza buonissima…ed anche lì aveva il suo segreto! Poi quando abbiamo amici a cena cuciniamo insieme, anche se l’addetta ai dolci sono io visto che lui non è assolutamente capace!
Questa è la ricetta della sua pasta al coregone. Il coregone è un buonissimo pesce di lago conosciuto anche come lavarello. Ha un tipo di carne solida e non molliccia, ma non ha il sapore tipico dei pesci d’acqua dolce, per cui mi piace molto!
 
Ingredienti per 4:
  • 350 gr di pasta
  • 2 coregoni (o lavarelli)
  • 200 gr pomodorini ciliegia
  • 5 spicchi d’aglio rosso di Proceno (insomma niente aglio cinese!!)
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino bianco secco (Est! Est!! Est!!! di Montefiascone)
  • Sale
  • Pepe
  • Olio
  • Zafferano
Innanzi tutto il coregone deve essere freschissimo di giornata e assolutamente non congelato… piuttosto cambiate ricetta! Sfilettare i coregoni riducendoli a cubetti. Sbucciare l’aglio e farne un battuto insieme a parte del prezzemolo. Fatelo soffriggere in una padella antiaderente con 3 cucchiai d’olio, appena l’aglio comincia a prendere colore versate il coregone in padella e lasciate soffriggere fino a quando le carni non diventano bianche e compatte.
Sfumare con il vino bianco, salare e pepare e lasciate ritirare il vino a fuoco alto, mescolando con un cucchiaio di legno. Tagliare i ciliegini a quarti ed aggiungerli al sugo facendoli saltare per 5 min.  Lessare la pasta in abbondante acqua salata, potete usare la pasta che preferite, penne, farfalle o fettuccine fresche. Scolare la pasta al dente tenendola leggermente indietro. In un mestolo d’acqua di cottura sciogliete una bustina di zafferano e versate il tutto nella padella dove avete cotto il pesce. Finite di cuocere a fuoco medio fino a quando l’acqua non si sia completamente ritirata.

Beatrice Rossi

Beatrice, 33 anni. Collabora con Reato d'Opinione per cui tiene la pagina di Storia dell' Arte, in cui è laureata, è food blogger di successo sul suo seguitissimo www.beatitudiniculinarie.it dove racconta le sue ricette in un lungo viaggio alla ricerca di nuovi e vecchi sapori. Artista non solo dei fornelli, nel tempo libero oltre a cucinare ama leggere, disegnare e dedicarsi all'artigianato artistico per cui è creatrice e venditrice.