Home / Eventi e cultura / XVI Premio internazionale ‘Vincenzo Torriani’
premio vincenzo torriani
premio vincenzo torriani

XVI Premio internazionale ‘Vincenzo Torriani’

Il premio verrà consegnato a Gianni Motta , Andrew Hampsten e Aldo Grasso.

Venerdi 20 settembre alle ore 18 presso la storica Capannina di Forte dei Marmi avrà luogo la XVI edizione del Premio Internazionale Vincenzo Torriani “Per chi ama il ciclismo e lo fa vivere”.

Francesco Moser

Francesco Moser

L’ultimo dei campioni romantici Gianni Motta, il primo e unico americano vincitore del Giro Andrew Hampsten, il critico televisivo, docente dei media e appassionato di ciclismo Aldo Grasso sono i vincitori di questa edizione anteprima dei mondiali.
Durante la serata sarà inoltre assegnato il premio “Cuore d’Argento” Memorial Aldo De Martino a Vito Liverani, emblema del fotogiornalismo sportivo e al giornalista – scrittore appassionato di ciclismo Fabio Genovesi.

Tra i numerosi ospiti della serata è annunciata la presenza di Evgenij Berzin , il campione russo vincitore del Giro del 1994 e del campione del mondo, recordman dell’ora e vincitore del Giro 1984 Francesco Moser. Per sottolineare la stretta collaborazione tra il Giro d’Italia e la Polizia Stradale, di fronte alla Capannina troveranno posto due splendide auto d’epoca che riporteranno ai fasti delle grandi corse a tappe. La cerimonia sarà condotta da Auro Bulbarelli, vicedirettore di Rai Sport. Ai tre premiati sarà consegnato il trofeo opera dello scultore Domenico Greco, figura stilizzata in bronzo, che rappresenta un corridore in azione. Nell’albo d’oro del “Premio Torriani” Gianni Motta, Andrew Hampsten e Aldo Grasso succedono a Bernard Hinault, Ugo De Rosa e Michil Costa (vedi albo d’oro www.premiotorriani.it).

Queste le motivazioni dei premi:

GIANNI MOTTA
“Il biondino di Groppello”, l’ultimo dei campioni romantici degli anni 60 -70, vincitore di un grande Giro d’Italia del 1966 con apoteosi finale a Trieste. Meticoloso, grintoso e poco fortunato nella sua carriera pur ricca di successi.

ANDREW HAMPSTEN
Il primo e unico americano (nativo di Columbus – Ohio) vincitore di un Giro d’Italia (1988). Fu l’anno della leggenda del Gavia che lo vide trionfare tra la neve e il gelo. Ora operatore turistico di successo tra la Toscana e gli USA.

Evgenji Berzin

Evgenji Berzin

ALDO GRASSO
Professore ordinario di Storia della radio e della televisione alla Università Cattolica di Milano, giornalista e critico televisivo per il Corriere della Sera. Seguitissima la sua video-rubrica “Televisioni” sul web . Appassionato di ciclismo per i suoi aspetti storici ed epici, attento e schietto osservatore del mondo della comunicazione su due ruote.

Nell’ambito del programma del Premio Torriani fino al 29 settembre a Villa Bertelli di Forte di Marmi è allestita la mostra fotografica “I magnifici 15, le vittorie degli italiani ai mondiali di ciclismo” con foto di Vito Liverani (archivio Omega fotocronache). Il Premio internazionale “Vincenzo Torriani”, nato nel 1998 su iniziativa dell’Associazione “Aldo ed Emilio De Martino”, è portato avanti dal 2003 per volontà dei figli; Torriani, per oltre quarant’anni, è stato l’organizzatore del Giro d’Italia e delle altre corse della Gazzetta dello Sport.

Il Premio è coordinato dalla OT Organizzazione con il patrocinio e il contributo del Comune di Forte dei Marmi e della Provincia di Lucca oltre ai patrocini della Gazzetta dello Sport, della F.C.I. e del CONI (Com.Prov.le di Lucca). Sponsor dell’evento Diavolina (Facco Spa) e partner Farina Vini. Si ringraziano per la collaborazione la Ciclistica Forte dei Marmi e la Marr per il rinfresco.

L’ingresso alla serata è libero

fonte: Ufficio stampa