Home / Cronaca / PRATO Pista ciclabile davanti all’uscita delle ambulanze
via Niccoli Prato - Croce d'Oro
via Niccoli a Prato - Croce d'Oro

PRATO Pista ciclabile davanti all’uscita delle ambulanze

PRATO – A volte il buon senso dovrebbe prevalere nelle questioni amministrative. Ma a Prato, e la storia amministrativa e governativa degli ultimi 25 anni lo hanno dimostrato ampiamente, spesso il buon senso lascia lo spazio ad altri tipi di interessi. Oggi, per esempio, a Prato prevalgono gli interessi dei ciclisti a discapito di quelli… dei malati. Infatti, qualcuno in Comune ha avuto la “geniale” idea di costruire una pista ciclabile davanti all’uscita delle ambulanze della Croce d’Oro, in via Niccoli.

Come dimostrano le foto, si è notevolmente ridotto lo spazio di manovra delle ambulanze grazie allo spartitraffico che è stato eretto nella via della centenaria associazione sociosanitaria. Le ambulanze (e le foto lo dimostrano) riescono a girare, seppur con grande difficoltà. La domanda sorge spontanea: era proprio necessario fare una pista ciclabile davanti all’uscita delle autolettighe? Non potevano prevederla in un’altra strada, come per esempio la parallela via del Romito?

Poi, ci sono altre due questioni. La prima riguarda i cassonetti dell’immondizia. Verranno lasciati sul marciapiede, contravvenendo alle più basilari norme sulla sicurezza dei pedoni e, soprattutto, sulla mobilità dei disabili e delle famiglie con i bambini nel passeggino, che in questo caso saranno costretti a scendere dal marciapiede? Oppure verranno spostati? La seconda riguarda i parcheggi. Prato è una tra le città più densamente popolate del Centro Italia e su questo tema la zona di via Niccoli, via Baldanzi etc. fa la propria figura. Anche in questo caso, era proprio necessario andare a tagliare dei parcheggi che, quando non erano utilizzati dai residenti, servivano ai volontari per lasciare in sosta le proprie auto private durante il servizio?

Marco Gargini
Twitter: @MarcoGargini

Marco Gargini

Già firma de “il Corriere di Firenze”, “il Nuovo Corriere di Prato”, “il Vostro Quotidiano”, ha collaborato anche con “ItaliaCalcioa5.it”. È stato radiocronista per “Radio Antenna Toscana 1” e “Radio Bruno” e inviato sui campi dilettantistici di calcio a 5 per “Rete 37”. Appassionato di sport e catalanista, nel 2010 è stato nominato ambasciatore in Toscana per la Plataforma Pro Seleccions Esportives Catalanes.