Home / Cronaca / PRATO – Incendio in capannone a Vaiano | VIDEO
L'incendio del capannone a Vaiano
L'incendio del capannone a Vaiano

PRATO – Incendio in capannone a Vaiano | VIDEO

L'incendio del capannone a Vaiano

L’incendio del capannone a Vaiano (foto Claudio Morganti)

VAIANO (Prato) – Un incendio è divampato oggi intorno alle 12 in un capannone in via Fratelli Buricchi a Vaiano, in provincia di Prato. Nel capannone erano stoccati migliaia di articoli per la casa sequestrati nelle scorse settimane in base a un’inchiesta della Procura di Napoli, che poi era stata estesa anche a Prato, e che nei prossimi giorni sarebbero tornati ai legittimi proprietari. Tra gli articoli erano presenti anche materiali pirotecnici che hanno reso assai più difficile l’intervento dei Vigili del Fuoco. Si pensa a un’origine dolosa dell’incendio.

L'incendio del capannone a Vaiano

L’incendio del capannone a Vaiano (foto Edlira Mamutaj)

Le fiamme, partite dallo stanzone più prossimo al fiume Bisenzio, si sono estese anche ai locali attigui, uno dei quali è stato affittato a un’azienda cinese. Una parte della copertura del capannone è crollata e sono in corso accertamenti perché pare che il tetto sia in eternit. Nell’area sono presenti anche delle abitazioni e le forze dell’ordine hanno provveduto a raccomandare gli abitanti di non aprire le finestre per evitare l’ingresso delle polveri.

Dal capannone si è sviluppata un’altissima e molto densa colonna di fumo nero visibile anche da Prato, da Schignano e da Vernio. Come si può notare dal video qui sotto, si possono udire gli scoppi dei fuochi d’artificio e anche alcuni fasci di luce degli stessi all’interno della colonna di fumo. Sul posto sono intervenuti ben tre mezzi dei Vigili del Fuoco, un’ambulanza della Misericordia di Vaiano (per fortuna non risultano esserci feriti), mezzi dei Carabinieri, Polizia Municipale e Polizia.

Marco Gargini

Già firma de “il Corriere di Firenze”, “il Nuovo Corriere di Prato”, “il Vostro Quotidiano”, ha collaborato anche con “ItaliaCalcioa5.it”. È stato radiocronista per “Radio Antenna Toscana 1” e “Radio Bruno” e inviato sui campi dilettantistici di calcio a 5 per “Rete 37”. Appassionato di sport e catalanista, nel 2010 è stato nominato ambasciatore in Toscana per la Plataforma Pro Seleccions Esportives Catalanes.