Home / Eventi e cultura / PONTASSIEVE – ‘Vino e Pane’: un omaggio alle Fiascaie per la Festa della donna.
Silvestro Pistolesi
Silvestro Pistolesi

PONTASSIEVE – ‘Vino e Pane’: un omaggio alle Fiascaie per la Festa della donna.

Sabato 8 marzo ore 17,30 sarà inaugurato nel palazzo Sansoni Trombetta un grande dipinto del Maestro Silvestro Pistolesi raffigurante uno sguardo sulla storia rurale di Pontassieve, dal titolo Vino e Pane.

Una tempera murale, tecnica che risale al periodo cinquecentesco, con preparazione gesso ad oro e pigmenti con colla di coniglio è stata realizzata nell’ingresso del Palazzo Comunale Sansoni Trombetta di Pontassieve. A realizzarla il celebre Maestro Silvestro Pistolesi, già allievo di Pietro Annigoni e già autore di alcune opere presenti sul nostro territorio come le lunette nella Pieve Romanica di Lubaco o l’affresco del San Sebastiano nella Cappella della Misericordia di Pontassieve. Il grande dipinto murale – che il Maestro ha voluto donare al Comune senza nessuna spesa per l’Amministrazione delle dimensioni di 3 metri di lunghezza per oltre due di altezza – si intitola “Vino e pane” e rappresenta la storia rurale di Pontassieve, vuole valorizzare la nostra città, il fiume Sieve e i mestieri antichi che rappresentano la storia della città come le Fiascaie, rappresentate dalla figura femminile che campeggia nel dipinto.

“Un ringraziamento al Maestro – spiega l’Assessore alle Politiche Culturali Alessandro Sarti – che nel rapporto di amicizia con la nostra città (Pistolesi ha già esposto a Pontassieve ndr) ha voluto lasciare il segno con la sua pittura per arricchire il patrimonio culturale del Palazzo Comunale, regalando un’opera che resterà dunque patrimonio della comunità nella pinacoteca civica”.

Alla presentazione oltre alle autorità parteciperanno Antonio Agnoletti, Presidente del Lions Clud Valle del Sieve, che anche in questa occasione ha contribuito a sostenere il progetto legate artistico e il critico d’arte Pier Francesco Listri.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.