Home / Ambiente e Agricoltura / PONTASSIEVE – Il Comune della Provincia di Firenze raggiunge quota 68,3% sulla differenziata
Raccolta_differenziata
Raccolta_differenziata

PONTASSIEVE – Il Comune della Provincia di Firenze raggiunge quota 68,3% sulla differenziata

Nei primi quattro mesi del 2013 la media è vicino al 70%

A Pontassieve nel mese di aprile 2013 la percentuale di raccolta differenziata è stata del 68,3%. Continua anche in questo mese il trend positivo che da ormai diversi anni vede crescere in maniera costante il quantitativo di rifiuti smaltiti in maniera differenziata ed ha portato la media di questi primi mesi del 2013 vicina al 70% (69,25%).

Nel dettaglio analizzando i dati forniti dalla azienda AER si può notare una crescita del quantitativo del materiale organico conferito correttamente, salito da 171.860 kg di marzo a 214.590 di aprile. Crescita anche per il multimateriale, mentre calano la carta e gli ingombranti rispetto a marzo, mese questo che si rivelò come il primo che vide la differenziata generale salire e superare per la prima volta il 70% (70,8%).

Un trend in crescita che vede l’intera comunità protagonista di una attenzione sempre maggiore sul tema dello smaltimenti dei rifiuti domestici. In nove anni si è passati dal 37% a circa il 70% un salto percentuale di oltre il 30%. Una crescita costante che ha sempre permesso in questi ultimi anni di raggiungere l’obiettivo minimo fissato con conseguente non applicazione della maggiorazione dell’eco-tassa al nostro Comune.

Merito dei residenti in primis e delle novità introdotte negli anni, che hanno portato cambiamenti nelle azioni quotidiane; piccoli gesti e metodi di comportamento che hanno contribuito a migliorare questo settore importante per la vita di una comunità e per il territorio che viviamo. Tra queste novità l’introduzione dell’e-gate a Sieci e a Villini. Per primi in Toscana – dichiara Leonardo Pasquini, Assessore all’ambiente – abbiamo scelto questo sistema che, oltre ad ottenere un ottimo risultato, ha costi di servizio minori rispetto ad altri sistemi e quindi meno oneroso per tutti. Prima dell’e-gate era partita anche la raccolta porta a porta a Montebonello, nelle aree industriali di Pontassieve e Molino del Piano ed erano state potenziate le postazioni di cassonetti sul territorio in particolare ad Acone e Colognole e introdotta anche la differenziata nei banchi dei mercati. Negli ultimi anni sono state aperte 5 postazioni per il conferimento dell’olio alimentare esausto e 3 eco-box.

L’attivazione del fontanello a Pontassieve, inoltre, sta facendo registrare un calo nell’uso di bottiglie di plastica, infatti a quasi un anno dalla sua attivazione sono stati erogati – con relativo risparmio di plastica immessa sul mercato – oltre 662.000 litri di acqua “liscia” e 231.000 litri di acqua gasata. Smaltire in maniera corretta i rifiuti – conclude Pasquini – deve continuare ad essere un impegno di tutti, fare la differenziata è diventato un vantaggio per tutti, un messaggio che sembra essere passato, ma che ci obbliga ancor di più a continuare a fare ancora meglio.

fonte: Comune di Pontassieve

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.