Home / Ambiente e Agricoltura / PONTASSIEVE – Ecco la ‘corretta’ raccolta differenziata
rifiuti
rifiuti

PONTASSIEVE – Ecco la ‘corretta’ raccolta differenziata

Istruzioni per una corretta raccolta differenziata.

Pile, farmaci, toner, indumenti e olio vegetale esausto sono alcune tipologie di ‘rifiuti che necessitano di essere smaltiti in maniera corretta e negli appositi luoghi e contenitori a loro dedicati. Istruzioni e nuovi punti di smaltimento, tra tutti gli ecobox, hanno visto alcune variazioni importanti rispetto ai precedenti anni.

Nei primi sei mesi del 2013 il quantitativo di “olio esausto” smaltito nelle apposite postazioni è stato di 7298 litri, che è quasi il doppio di quello raccolto in tutti i 12 mesi del 2010, di poco inferiore al totale del 2011 (8404) e che dovrebbe superare il totale di quello raccolto in tutto il 2012, quando i litri di olio vegetale smaltito correttamente furono 13.523 litri. Un trend che ha visto, così, crescere il volume di olio esausto – rifiuto che necessita di un procedimento di recupero e smaltimento complesso – anche grazie alle aperture nel corso degli anni di punti di raccolta sul territorio.

”La crescita evidente ”- spiega l’Assessore alla politiche ambientali di Pontassieve Leonardo Pasquini – ”dell’olio esausto è da imputare sicuramente alle aperture dei punti di raccolta istituiti a più riprese sul territorio comunale.”

Per quello che riguarda le “pile scariche”, da gennaio a giugno 2013 il quantitativo č stato di 1250 kg, in linea con gli anni 2010 (2300 i kg smaltiti negli appositi contenitori) e 2011 con 2346 kg, ma in salita rispetto al 2012 (1172 kg). Smaltire correttamente le pile usate č importante perché queste contengono sostanze nocive per l’ambiente che diventano pericolose se mischiate agli altri rifiuti nella spazzatura. Una volta raccolte in modo differenziato negli appositi contenitori, invece, le pile vengono inertizzate. Solo così lo smaltimento č sicuro. Per questo motivo le pile devono essere depositate negli appositi contenitori posizionati un po’ in tutto il territorio: nel palazzo comunale, nelle scuole, nei supermercati, nelle rivendite di elettrodomestici e in altri luoghi come bar e tabaccherie.

Stesso discorso per i “medicinali scaduti”, nel 2013, raccolti per un totale di 1035 kg, cifra che dovrebbe superare quella di tutto il 2012 (1980 kg.). Anche questi rifiuti se non differenziati, possono inquinare e, inoltre, la presenza di antibiotici nei rifiuti può favorire la selezione di ceppi batterici resistenti agli stessi antibiotici. Il conferimento può avvenire presso le farmacie, gli studi medici della Misericordia di Pontassieve, le sedi della Croce Azzurra di Pontassieve e Sieci e presso la sede della Asl di via Tanzini a Pontassieve. Capitolo “abiti usati” – Anche in questo caso nel 2013 sono stati 25.000 i kg di vestiti smaltiti nei 16 appositi contenitori bianchi distribuiti nel territorio (l’elenco delle postazioni è consultabile alla pagina www.aerspa.it/aer1/rd/indumentidove.htm).

Ultima annotazione per i toner usati la cui raccolta deve essere fatta in maniera corretta negli appositi luoghi, in questi mesi 863 kg raccolti in modo corretto.

“Considerata l’importanza della corretta raccolta differenziata dei rifiuti – ”afferma l’Assessore Leonardo Pasquini – ”sono previste entro l’anno la realizzazione e l’attivazione di altri due eco-box, uno a Santa Brigida e un altro a Molino del Piano”

fonte: Comune di Pontassieve