Home / Eventi e cultura / Pitti 89, l’uomo veste generazioni.
image (1)

Pitti 89, l’uomo veste generazioni.

Un viaggio tra sperimentazione e ritorno al passato.

Firenze. Ciak sull’89esima edizione di Pitti Immagine Uomo, vetrina vincente delle collezioni di abbigliamento e accessori maschili e trampolino di lancio a livello globale dei nuovi progetti life style.

La Fortezza da Basso, carica di stile e di anticipazioni sui gusti correnti, ha riaperto le porte alla quattro giorni di esposizione. L’eco del crescente successo di Pitti Immagine, che nel gennaio dello scorso anno ha registrato ben 35.000 visitatori, ha permesso di incrementare gli ospiti famosi a livello internazionale e gli eventi collaterali organizzati nel capoluogo toscano.

Tema guida dei saloni di gennaio è la coesistenza di tante generazioni nella moda e nello stile di oggi. Quel mix perfetto tra sperimentazione e nostalgia per il passato, dove la giovinezza si dimostra non essere più è un periodo della vita, bensì uno stato mentale e dello spirito.

Ed ecco quindi esibirsi, nel piazzale del Padiglione centrale della Fortezza, uomini maturi in jeans e t-shirt dalle scritte stravaganti, mentre giovani ostentano barbe vittoriane dai look decisamente vintage. Si sa, a Firenze in questa settimana tutto appare amplificato ma, tra i saloni, sembra proprio riecheggiare questa sibillina e semplice domanda: “Which is your generation”?

E’ una edizione, questa di Pitti, sempre più improntata ad esaltare la creatività dei giovani designer, con sezioni a loro dedicate e anzitutto volta a celebrare i prodotti di pregiata fattura artigianale. Se l’era del consumatore sembra essere tornata all’ artigianato, è ugualmente palese quanto l’artigianato sia simultaneamente proiettato al tecnologico per quanto concerne la scelta dei Tessuti high Tech e per l’utilizzo di lavorazioni  atte definirne l’attitudine del materiale.

Dalle anticipazioni per il prossimo inverno emerge la scelta di pesi intermedi per giacche e cappotti, proprio come se fosse il mutamento climatico delle stagioni a richiederlo, mentre per un abbigliamento esclusivo e moderno, ma con un tocco retro,gli stilisti si ispirano all’eleganza dei giorni passati interpretandola in chiave contemporanea.

Restano pertanto i dettagli a far la differenza e le mani perite che realizzano artigianalmente ogni pezzo elevano allo straordinario ciò che l’omologazione aveva reso ordinario.

#pu89 #pittigeneration #pittipeople #pittiuomo

 

Elena Salvarezza

Giornalista pubblicista ed una laurea in Design incorniciata. Adatta per pochi non per tutti. Se mi odiano, sto girando bene la penna nella piaga.