Home / Eventi e cultura / PISTOIA – Inaugura la mostra fotografica di Maurizio Signorini
Maurizio Signorini
Maurizio Signorini

PISTOIA – Inaugura la mostra fotografica di Maurizio Signorini

Appuntamento alle 10:00 nelle sale affrescate del Palazzo Comunale. All’iniziativa saranno presenti l’assessore Becheri, il referente Aisla Toscana e i presidenti del Gruppo fotoamatori pistoiesi e di Aisla Pistoia.

Sarà inaugurata domani sabato 22 marzo alle 10:00 nelle sale affrescate del Palazzo Comunale la mostra fotografica “Elapsed time”, il tempo trascorso di Maurizio Signorini. All’iniziativa saranno presenti l’assessore alla cultura Elena Becheri, il referente Aisla-Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica nazionale per la Toscana Michele Tropiano e i presidenti del Gruppo fotoamatori pistoiesi e dell’Associazione sclerosi laterale amiotrofica, Gaetano Severini e Daniela Morandi Matteoli. La mostra, che ha il patrocinio di Comune, Provincia e Regione Toscana, è organizzata dal Gruppo fotoamatori pistoiesi, di cui Signorini fa parte con la collaborazione di Aisla Pistoia.

La rassegna “Elapsed time” sarà visitabile da domani sabato 22 fino a domenica 30 marzo da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.30; sabato e domenica con lo stesso orario mattutino ma nel pomeriggio dalle 15.30 alle 18. L’ingresso è libero.

Maurizio Signorini
Il primo approccio con la fotografia è stato durante una gita a Roma nel 1978, dove ha avuto modo di usare una Agfa Instamatic dei suoi genitori. Dopo qualche mese ha comprato la prima reflex, una Canon AT1 ed ha allestito la prima camera oscura: da qui ha cominciato i primi passi nella fotografia.
Nel 1983 è entrato a far parte del Gruppo fotoamatori pistoiesi, dove ha avuto modo di approfondire le sue conoscenze, ma soprattutto di condividere insieme a tanti altri appassionati i vari aspetti della fotografia.
Negli anni successivi ha partecipato a diversi concorsi nazionali ed internazionali, dove ha ottenuto importanti riconoscimenti; successivamente ha abbandonato il mondo dei concorsi in quanto, per lui, portava a seguire le mode del momento e quindi un inevitabile appiattimento della sua personalità di fotografo. Il suo bisogno era quello di realizzare un proprio lavoro con un preciso stile secondo la propria personale sensibilità, insomma un percorso difficile, svincolato dai condizionamenti del momento, ma che fosse in grado di soddisfare un intimo bisogno di comunicazione del tutto personale.
Nel tempo, insieme a reportage di viaggi, si è quindi dedicato alla fotografia di natura, che è sempre stata il soggetto principale delle sue opere. Tecnicamente ha abbracciato i principi del Sistema Zonale di Ansel Adams e si è attrezzato con macchine fotografiche di medio e grande formato analogiche. Le foto sono realizzate esclusivamente in bianco e nero e stampate personalmente nella sua camera oscura. La camera oscura è per lui l’apice e la degna conclusione di un processo fotografico, molte volte lungo e complesso. La serenità e tranquillità che prova quando è nei boschi, lungo i fiumi o lungo lo scorrere dei ruscelli non ha eguali, sono sensazioni che non riesce a provare in nessun altra situazione quotidiana. Gli piace definire le sue foto “semplici riflessioni su ciò che ancora ci circonda, ma su cui il nostro occhio spesso non riesce a posarsi, non sono solo foto di paesaggio, ma un intimo studio dedicato a chi sa coglierne l’essenza “.
Maurizio è socio del Gruppo fotoamatori pistoiesi da più di trenta anni, e rappresenta una figura importante per l’Associazione, un punto di riferimento per tutti .
In questi anni ha ricoperto varie cariche organizzative fra le quali quella di presidente e di docente ai corsi annuali di fotografia.

Fonte: Comune di Pistoia