Home / Firenze / PISA – Internet Festival 2014, tra innovazione e memoria del passato, presentato ieri a Firenze
internet festival 2014
Internet Festival 2014

PISA – Internet Festival 2014, tra innovazione e memoria del passato, presentato ieri a Firenze

#IF2014: si terrà dal 9 al 12 ottobre l’ Internet Festival 2014, terza edizione dell’ evento dedicato all’innovazione e alle ultime frontiere della comunicazione.

L’evento è organizzato dalla Fondazione regionale Sistema Toscana e promosso da Regione, Comune di Pisa, Registro.it oltre che dall’Istituto di Informatica e telematica del Cnr, Università di Pisa, Sant’Anna e Scuola Normale insieme a Camera di Commercio, Provincia e Associazione Festival della Scienza.

Sul tema è intervenuto,  alla presentazione fiorentina dell’evento avvenuta ieri a Palazzo Strozzi Sacrati (che fa seguito a una prima presentazione avvenuta a Milano) l’assessore ai sistemi informativi e alla partecipazione della Regione Toscana Vittorio Bugli, che ha evidenziato l’importanza dell’innovazione tecnologica nella Pubblica Amministrazione e l’importanza dell’apertura verso le nuove frontiere e tecnologiche della comunicazione.

“L’11 ottobre organizziamo a Pisa #HackToscana, un hackton civico a cui potranno partecipare anche dipendenti della Regione, e metteremo a pensare e premieremo gruppi di giovani – sottolinea – che proporranno nuovi percorsi e prototipi per migliorare le politiche e i servizi ai cittadini utilizzando la tecnologia informatica” ed ha affermato il successo che sta avendo la nuova piattaforma Open Toscana, “Una piattaforma nata e pensata per essere interattiva, una casa dove pubblico e privato collaborano – spiega Bugli – e che già stamani, a ventiquattro ore da lancio, ha raccolto traffico, richieste e suggerimenti per le pagine degli open data.”

Sotto la Loggia de Banchi, uno dei quindici luoghi in cui si svolgerà il festival, e dove è stato presentato Open Toscana, ci saranno una serie di eventi e luoghi virtuali sull’attualità della memoria e il Settantesimo anniversario della Liberazione. Sarà così presentato il portale ToscanaNovecento, realizzato dagli istituti storici della Resistenza toscana. Ci saranno inoltre database sui caduti della guerra e immagini di Firenze in quegli anni. Ci sarà una web radio, Radio Cora, che ricorda l’omonima radio che durante la Seconda Guerra Mondiale funzionò da collegamento tra l’esercito alleato e i partigiani, occasione per parlare dell’attualità dei principi della Costituzione italiana scritta in quegli anni. Si parlerà anche di Memory Sharing, memoria condivisa, un progetto per raccontare dal basso storie di comunità.

In proposito, dichiara l’assessore alla cultura Sara Nocentini

“Quale contenuto è più condivisibile della cultura? Certo va fatto con strumenti digitali e abbiamo accettato volentieri la sfida”. Prosegue poi “E l’obiettivo – conclude Nocentini – in fondo è proprio questo: fare del Settantesimo della Liberazione non una rievocazione ma l’occasione per ricostruire l’identità di una comunità.”

Oltre alle Istituzioni, alla presentazione vi erano anche delle start-up toscane e giovani imprenditori toscani che puntano tutto sulla tecnologia, e che parteciperanno al festival, come l’innovativa piattaforma made in Tuscany di Jos, “The first energy surface”: una lastra di acciaio con punti magnetici che permette di ricaricare tablet e cellulari ma è utilizzabile anche per l’installazione di punti luci mobili, con risparmi fino al 20-25 percento sui consumi per la minore dispersione rispetto ad altri sistemi; o come gli artigiani dell’Officina Makers, con le stampanti 3D, tagli laser e fresatrici che funzionano come una stampante casalinga, accessibili oramai a costi contenuti. Presentato anche il programma musicale del festival, naturalmente sperimentale, e BootStrap, l’evento organizzato da StartupItalia che metterà in contatto giovani imprenditori e protagonisti dell’innovazione: venti start up italiane e internazionali da una parte e 20 mentor con cui discutere e condividere esperienze, l’11 ottobre.

Per infowww.internetfestival.it

 

Francesco Acciai

Nato a Bibbiena, paese più grande del Casentino in Provincia di Arezzo nel 1985. Vive a Firenze da oltre 7 anni e si occupa di Pubblica Amministrazione, di Web Grafica e SEO. Appassionato di fotografia e del mondo Android, segue costantemente l'evolversi di tutto quello che è tecnologia