Home / Eventi e cultura / PISA – Il Progetto FIGHT al Teatro Rossi Aperto venerdì 19 aprile
pugni

PISA – Il Progetto FIGHT al Teatro Rossi Aperto venerdì 19 aprile

PISA – Venerdì 19 Aprile alle 18:00 un incontro con l’ideatore e gli attori che presenteranno il progetto FIGHT “tentativi di sopravvivenza dell’essere umano” e ne illustreranno le cinque tappe. Il percorso di produzione del Progetto FIGHT toccherà gli Spazi di Creazione del Teatro Rossi Aperto a maggio, per poi continuare al Teatro Valle Occupato di Roma.

Ogni 7 anni il nostro corpo cambia profondamente.
Il nostro corpo agisce attraverso schemi culturali, religiosi, politici e morali. Se il nostro corpo grazie ad una serie di allenamenti provasse a rompere questi schemi preimpostati? Il nostro corpo è una macchina perfetta, che non ha uno scopo preciso, lʼunica certezza è che si deteriora con il tempo e che le sue funzioni vitali smettono di funzionare.
Se le basi di qualsiasi pensiero filosofico, religioso, scientifico fossero rimesse in discussione e analizzate alla base? Se provassimo ad osservare antropologicamente e socialmente tutti i modelli che lʼuomo ha costruito per sopravvivere? Se tornassimo alle domande basilari, privi di preconcetti e di immaginario collettivo, che cosa succederebbe?
Fight si pone lʼobbiettivo di proporre un nuovo schema: frullare tutto quello che il mondo ha prodotto per analizzarlo e agirlo realmente con lo spettatore. Le tre parole analizzate sopra, etimologicamente, ci serviranno da bussola per tutto lʼintero progetto. Verità, Entusiasmo, Sopravvivenza.

Iacopo Braca ideatore e regista del progetto, membro della compagnia fiorentina Teatro Sotterraneo, e gli attori Alessio Martinoli e Filippo Paolasini incontrano l’Assemblea del Teatro Rossi Aperto a un mese dalla messa in opera di un progetto che aspira a coinvolgere la cittadinanza pisana, gli abitanti e i frequentatori del TRA. A seguire, piccolo aperitivo.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.