Home / Eventi e cultura / PISA – Galileo Galilei motore del turismo del Litorale Pisano
SONY DSC

PISA – Galileo Galilei motore del turismo del Litorale Pisano

Si è chiuso con successo il ciclo di incontri Galileo: luoghi, eventi e personaggi del Litorale di Pisa , la rassegna culturale dedicata al 450° anniversario della nascita di Galileo Galilei. Massima soddisfazione è stata espressa dai promotori, a partire da ConfcommercioPisa, in collaborazione con la Dannunziana, la Pro loco del Litorale Pisano, Pisaincominguides e ConfLitorale e il patrocinio del Comune di Pisa.

Le sedi degli incontri, bar e ristoranti del lungomare, ha dato evidenza alle imprese commerciali e turistiche d’eccellenza del litorale, scelta che si rivelata indovinata, perché ha permesso di avvicinare e coinvolgere un pubblico più ampio rispetto a quello che tradizionalmente è maggiormente disposto per eventi culturali. E giova qui ricordare il sostegno fornito, a Marina di Pisa, dai ristoranti Centro Ippico Boccadarno e Scalo 34, il bar Fuori Onda a marina di Pisa, il locale Tirrenia doc caffè a Tirrenia.

Attorno all’ormai noto episodio del dialogo giovanile di Galileo a Boccadarno, i quattro pomeriggi di appuntamenti del ciclo hanno portato alla ribalta personaggi come il cardinale Pietro Maffi, alla cui passione per l’astronomia si deve il meno noto Osservatorio sul mare annesso alla chiesa di Santa Maria Ausiliatrice a Marina, e Isidoro del Lungo, curatore letterario dell’Edizione nazionale delle Opere di Galileo Galilei, ma anche filantropo e frequentatore della Boccadarno dei primi del Novecento. Altri argomenti le circostanze di quel dialogo di Galileo di faccia al mare di Pisa, nel 1590 al tempo della docenza pisana, e un’incursione nel mondo dell’arte e dello spettacolo con il dibattito sullo scienziato pisano visto, a volte con lente deformante, a teatro e al cinema, dalle pellicole di Liliana Cavani e di Joseph Losey, fino alla celebre edizione di Vita di Galileo di Bertolt Brecht, allestita dal Piccolo di Milano nella stagione 62/63, con la regia di Strehler e l’interpretazione di Tino Buazzelli.

confcommercio pisaAl successo dell’iniziativa ha contribuito in modo determinante la scelta dei relatori e il valore dei loro contributi: Carlo Maccagni e Federico Tognoni, specialisti di studi galileiani, il giornalista e saggista Renzo Castelli, i docenti Lorenzo Cuccu, Giulio Fabbri, Maurizio Vaglini e Rossella Fiore, la scrittrice Paola Pisani, gli uomini di spettacolo Paolo Coccheri e Lorenzo Mucci, Roberto Sonnini, esperto di Galileo e Pisa, cui è spettato anche il coordinamento degli interventi.

Fabrizio Fontani, presidente di ConfLitorale ha sottolineato “l’importanza della cultura in se e come veicolo importante per il turismo, a partire da riconoscimento di una figura straordinaria come quella dello scienziato pisano”.

L’auspicio dell’assessore alla cultura del Comune di Pisa Dario Danti “è quello che iniziative di questo livello siano riproposte nel corso di tutto l’anno, valorizzando al contempo luoghi storici e nuove location del litorale”.

Federico Pieragnoli, direttore di ConfcommercioPisa ha ringraziato gli imprenditori “per l’impegno straordinario nella realizzazione degli eventi. Solo per questa estate oltre 50 eventi organizzati per un importo di 50 mila euro, tutto questo in un periodo di crisi. E’ chiaro che l’amministrazione comunale deve tendere più di una mano, per costruire un messaggio efficace e positivo”.

Soddisfazione in termini di numeri e partecipazione è stata espressa da Roberto Sonnini secondo cui “il successo di questa rassegna indica la strada da percorrere senza indugio, quasi una lezione per incrementare presenze e turismo sul litorale. A partire proprio dalla riscoperta di D’Annunzio e dalla villa delle Rondini, all’interno della quale il “Vate” produsse una delle sue opere poetiche più assolute”.

Patrizia Ciardi, presidente della Dannunziana ha evidenziato come una delle chiavi del successo “sia stata la collaborazione tra associazioni del territorio, all’insegna di un progetto culturale di grande spessore”

Fonte: Confcommercio Pisa

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.