Home / Pisa / PISA – Casa famiglia ‘I.Passetti’ cerca due giovani per il servizio civile
servizio civile
servizio civile

PISA – Casa famiglia ‘I.Passetti’ cerca due giovani per il servizio civile

L’11 e il 14 settembre sono previsti tre incontri per spiegare il progetto nel dettaglio. La domanda andrà presentata entro il 24 settembre

Buone opportunità per i giovani alla Casa Famiglia per diversamente abili “Iacopo Passetti” di Fornacette. Nell’ambito del Servizio Civile Regionale, la Misericordia cerca due giovani tra i 18 e i 30 anni che dovranno svolgere mansioni di supporto ai professionisti e ai volontari della struttura. Il progetto, denominato “Con Voi”, prevede un consistente aiuto agli operatori e ai volontari nell’organizzazione quotidiana dei laboratori diurni, della Casa e nel contatto con le famiglie, ma anche l’accompagnamento degli abitanti durante le uscite esterne di svago, come passeggiate, uscite in paese, partecipazione a sagre, feste e mercatini, cinema, teatro o per le normali necessità come visite mediche, per andare in palestra o a fare fisioterapia.

I due ragazzi avranno dunque un’occasione di educazione e formazione confrontandosi sul campo con la disabilità e con i valori della solidarietà e dell’assistenza. La Casa Famiglia Iacopo Passetti è infatti uno dei fiori all’occhiello della [p2p type=”slug” value=”fornacette-pi-venerdi-al-via-la-festa-della-misericordia”]Misericordia di Fornacette[/p2p], che con questa struttura ha voluto contribuire in maniera sostanziale al sentito problema del “Dopo di noi”. La Casa attualmente ospita sette persone diversamente abili in regime residenziale (otto è la capacità totale della struttura): “abitanti” li chiamano alla Misericordia, perché si tratta di una vera e propria abitazione. A questi si aggiungono i nove che frequentano i laboratori diurni in cui vengono svolte attività educative, abilitative ed artistiche atte a permettere l’espressione delle emozioni e della personalità e a realizzare una progressiva e costante integrazione in un contesto sociale più ampio.

Il progetto verrà presentato ai giovani durante tre incontri illustrativi che si svolgeranno presso la sede della Misericordia mercoledì 11 settembre, uno alle 18 e l’altro alle 21,30, oppure sabato 14 settembre alle 11,00. La domanda per le selezioni va portata direttamente in sede in via Madre Teresa di Calcutta n. 7, o inviata per raccomandata entro il 24 settembre e possono presentarla ragazzi e ragazze residenti o domiciliati in Toscana che siano in possesso di idoneità fisica e non abbiano riportato condanna penale, anche non definitiva. Come compenso è previsto quello di legge per il Servizio Civile, cioè 433,80 euro mensili a fronte di 30 ore settimanali di lavoro. Come tutti i progetti, la durata è complessiva è di un anno. Il fac-simile di domanda, il bando e il progetto completo sono disponibili sul sito della Misericordia www.misericordiafornacette.org.

servizio civileSi è invece conclusa ieri la festa annuale della Confraternita con una serata all’insegna della risata. Gli attori dell’Ada – Arsenale delle Apparizioni di Pisa si sono sfidati in un duello di improvvisazione teatrale che ha divertito un numeroso pubblico composto da adulti e bambini. La serata si è conclusa con l’estrazione dei biglietti della lotteria che vedeva in palio due mountain bike.

La sera prima, invece, era stato il turno di “Sognarte”, uno spettacolo di acrobatica, tessuti e trapezio della scuola di circo Capovolta di Pontedera cha ha mostrato numeri eccezionali divertendo i tantissimi bambini presenti, che hanno anche avuto la possibilità di truccarsi. La serata è stata interrotta da un commovente momento di preghiera, dopo il quale è stato osservato un lungo silenzio di riflessione. “La Misericordia ha voluto onorare con questo gesto la giornata di preghiera per la pace in Medio Oriente voluta da Papa Francesco” spiega il Governatore Sergio Vanni. “Voglio ringraziare tutti coloro che sono intervenuti alla nostra festa, e gli sponsor e i volontari che l’hanno resa possibile. Il ricavato sarà utilizzato per le attività della Confraternita in modo da proseguire il lungo percorso di servizio che la Misericordia svolge in favore di Fornacette e dei suoi abitanti da più di un secolo”.

fonte: Ufficio comunicazione Misericordia di Fornacette