Home / Cronaca / MPS – Stipendi da capogiro: Mussari 2.000 euro al giorno, Vigni 3.000
MPS
Nullo l'acquisto di Antonveneta

MPS – Stipendi da capogiro: Mussari 2.000 euro al giorno, Vigni 3.000

SIENA – Vedendo quanto sta succedendo al Monte dei Paschi di Siena fa senso, se non qualcos’altro, vedere i compensi dell’ex presidente Giuseppe Mussari e dell’ex dg Antonio Vigni. Il primo, attualmente indagato per lo scandalo, ha ricevuto 234.000 euro in 4 mesi, ossia poco meno di 2.000 euro al giorno, mentre il suo successore Alessandro Profumo in otto mesi ha ricevuto 62.000 euro, ossia la remunerazione da semplice consigliere avendo rinunciato al compenso da presidente (circa 500.000 euro).

Per soli 12 giorni, invece, Vigni ha incassato 46.000 euro, ossia 3.000 euro al giorno. Ma a destare scalpore è la sua buonuscita: 4 milioni di euro. Ogni commento appare superfluo e, soprattutto, querelabile…

Marco Gargini

Già firma de “il Corriere di Firenze”, “il Nuovo Corriere di Prato”, “il Vostro Quotidiano”, ha collaborato anche con “ItaliaCalcioa5.it”. È stato radiocronista per “Radio Antenna Toscana 1” e “Radio Bruno” e inviato sui campi dilettantistici di calcio a 5 per “Rete 37”. Appassionato di sport e catalanista, nel 2010 è stato nominato ambasciatore in Toscana per la Plataforma Pro Seleccions Esportives Catalanes.