Home / Eventi e cultura / MONTIGNOSO – Domani Nada al Lunatica Festival
nada3_by_silva rotelliRid

MONTIGNOSO – Domani Nada al Lunatica Festival

Fa tappa a Villa Schiff il tour della cantante livornese

Ne sono passati di anni da quando nel 1969 esordì al Festival di Sanremo con la canzone Ma che freddo fa, un successo italiano e poi internazionale, e ancora dalla vittoria, di nuovo al Festival della canzone italiana, l’anno successivo, con Il cuor è uno zingaro, e da quando vinse nel 1983 il Festivalbar con Amore disperato, e da quando ebbe i suoi primi incontri con Piero Ciampi e con la Reale Accademia di musica, e poi i brani scritti per lei da Paolo Conte, la recitazione in teatro e tanto, tanto altro ancora. Non ultima la pubblicazione di libri e saggi.

E adesso Nada Malanima, da tutti nota più semplicemente come Nada, farà tappa, per quello che è un ritorno al Lunatica Festival, sabato 2 agosto 2014 alle 21,30 a Villa Schiff a Montignoso, con il suo nuovo concerto, in
tour insieme ad una piccola orchestra di musicisti molto apprezzati nel panorama indipendente italiano: Luciano Tirella al violino, Francesco Pellegrini alla chitarra e al fagotto, Francesco Motta a tastiere, chitarra e basso.

©silva rotelliUn tour che presenta anche il suo nuovo lavoro, Occupo poco spazio, uscito nel marzo scorso, ma che allo stesso tempo prosegue nel suo originale percorso creativo tra canzone d’autore, rock’n’roll e letteratura, con cui Nada presenta un’opera di grande intensità che si fonde allo spirito libero che la contraddistingue.

L’ingresso al concerto prevede il pagamento di un biglietto del costo di euro 12.

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.