Home / Eventi e cultura / MONSUMMANO TERME – Un successo “Senza barriere”
monsummano terme
monsummano terme

MONSUMMANO TERME – Un successo “Senza barriere”

Domenica scorsa Monsummano Terme è stata “invasa” da un esercito di macchine da corsa e piloti che hanno aderito con entusiasmo al progetto promosso da Comune di Monsummano Terme riguardante il mondo dei diversamente abili a tutto tondo. Il motorsport ed i suoi protagonisti si sono è confermati sensibili e vicini questo mondo. Oltre trenta i piloti impegnati.

Ha riscosso ampi consensi, la prima edizione di “Senza Barriere”, evento dedicato ai diversamente abili andato in scena nell’intera giornata di domenica 16 giugno a Monsummano Terme. Una comunione d’intenti promossa dal Consigliere Comunale monsummanese Emiliano Ferrigno e concertata con il giornalista Alessandro Bugelli, artefici di un’iniziativa organizzata dal Comune di Monsummano Terme, volta alla solidarietà che ha coinvolto la quasi totalità dei più illustri rappresentanti dell’ambiente rallistico regionale.

Una cornice, quella di Piazza Giusti, che ha richiamato il pubblico delle grandi occasioni, intento ad esprimere unanime soddisfazione verso quello che si è rivelato un coinvolgimento totale tra ragazzi diversamente abili ed il mondo colorato e dinamico dei rallies. E’ stato disegnato un mini-percorso nelle vie adiacenti al centro ed a loro (e non solo . . .) è stato dato modo di salire su una vettura da competizione al fianco dei vari piloti intervenuti, compiendo due giri della mini “piesse”, presidiata da ben 20 ufficiali di gara, quelli della locale associazione Pit Stop.

A fare sfoggio, in Piazza Giusti, sono stati migliori marchi dell’automobilismo sportivo, rappresentati degnamente da esemplari tra i quali BMW, Mitsubishi Lancer Evo IX, Renault Clio R3, Citroen C2 Max, Renault Clio Super 1600 e Porsche 911.

Trentacinque, i piloti presenti. Un numero considerevole di adesioni da parte dei rallisti toscani, chiamati ad assecondare al meglio le aspettative di speciali copiloti in un evento che è stato fin dall’inizio ribattezzato “1° Rally Senza Barriere”, con tanto di palco partenza, peraltro fornito dagli organizzatori Promogip e Rally di Reggello.

La gioia è stata grande per tutti i piloti coinvolti : “Mi è mancato il poter parlare con i ragazzi mediante l’interfono ha commentato il chiesinese Max Giannini volevo sentire le loro impressioni, le loro gioie!”. “E’ stato un onore esserci, grazie di averci permesso di essere attori di questa iniziativa” è stato il commento di Gabriele Lucchesi, peraltro vincitore delle ultime due gare del Challenge di zona. “Che giornata, ragazzi! La rifacciamo anche domenica prossima? Anzi no, tra due settimane, perché la prossima sono a correre!!” – ha chiesto a chiare parole Barbara Lencioni, una delle più affermate lady driver in Italia; “Sono estremamente grato a tutti voi per averci coinvolti – è stato il commento del pilota e manager Federico Talini; “Mi sono messo gli occhiali scuri perché mi sono emozionato, ho avuto gli occhi lucidi tutto il giorno, abbiamo fatto una grande cosa tutti insieme!”- ha detto il giovane pistoiese Daniele Pellegrineschi; “Lo sport deve essere anche questo, avete fatto una cosa immensa, grazie di averci chiamati! ha detto il lucchese Andrea Simonetti, uno di primi ad essere stati coinvolti dallo staff organizzativo.

Grande, la soddisfazione espressa dal Sindaco di Monsummano Terme, Rinaldo Vanni, a conclusione dell’evento:“Vedere i ragazze e le ragazze diversamente abili indicare il casco e salire sulle auto da corsa con tanta gioia, è un’emozione troppo grande da descrivere. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito a regalare queste emozioni”.
Soddisfazione espressa anche da parte di chi ha ideato l’evento, sul quale è stato poi costruita una giornata che ha viste coinvolte tutte le Associazioni di volontariato monsummanesi ed anche l’Associazione Commercianti cittadina, una giornata intensa finita con la musica, con un concerto nell’esclusivo contesto di Villa Renatico Martini con le canzoni dei Nomadi cantate da “Lupo”, conosciuto cantante pistoiese. “Cullavo da tempo l’idea di un evento come questo commenta Emiliano Ferrigno, oltre che consigliere comunale anche copilota da rally averla vista realizzata è stato emozionante. Faticoso prepararla ma impagabile come sensazioni provate. Grazie ai piloti ed alle loro squadre, abbiamo fatto vedere che il nostro sport è sempre presente quando c’è da aiutare gli altri. Adesso ci mettiamo a lavorare per altre iniziative a Monsummano, ovviamente anche per “Senza Barriere” del 2014”.

Anche Alessandro Bugelli, copilota di rally sino al 2004 ed oggi giornalista al seguito del Campionato Italiano Rally, è felice di quanto realizzato: “L’automobilismo è uno degli sport più vicini al mondo dei disabili, lo è perché è vicino all’essere automobilista nel quotidiano, tendendo quindi a togliere le barriere di ogni tipo, da quelle oggettive a quelle mentali di tutti noi. Da fuori il correre in macchina pare irraggiungibile, per molti sicuramente lo è, ma solo per i costi che comporta, non per le possibilità che offre. La nostra Federazione, integrata nell’ACI, ma anche quella mondiale, ha sempre guardato da vicino il mondo dei diversamente abili, le possibilità di correre per loro sono ampie e gli esempi sono spesso sotto gli occhi di tutti,ne corrono a tutti i livelli, sia su strada che in pista. Dalla seconda edizione di “Senza Barriere” entreremo più a fondo sull’argomento, lo ritengo un punto fondamentale per il messaggio che si vuole dare”.
Una manifestazione, “Senza Barriere”, che ha abbracciato diverse realtà operanti nel territorio locale ed anche di altre provincie, consolidati punti fermi per il sostegno ai diversamente abili. Tutte hanno aderito con entusiasmo alla chiamata nella calda giornata di domenica 16 giugno, un debutto che ha assecondato le aspettative della vigilia e che attende soltanto la riconferma dell’edizione 2014, con l’ambizione non nascosta di voler diventare nel breve tempo un punto di riferimento nazionale sul tema.

foto Valerio Incerpi                                                                  fonte: Ufficio Stampa