Home / Firenze / Mondiali di ciclismo. Scarsa sicurezza dei poliziotti secondo il SILP
silp-cgil
silp-cgil

Mondiali di ciclismo. Scarsa sicurezza dei poliziotti secondo il SILP

Secondo il SILP-CGIL i poliziotti impegnati per la sicurezza dei ciclisti non lavoreranno in sicurezza.

Queste le parole del segretario generale Marco Noero:

Nel corso di una riunione sindacale tenutasi due giorni fa con la dirigenza del Compartimento Polizia Stradale per la Toscana e con all’ordine del giorno i servizi di scorta ai ciclisti in occasione dei prossimi mondiali, il SILP ha denunciato le anomale modalità di impiego dei poliziotti motociclisti. Decisamente troppo pochi rispetto alle mole di lavoro necessario per il buon svolgimento dell’evento nel suo insieme.

Il delicato il servizio di scorta alle gare impegnerà i motociclisti della polizia di stato ben oltre il normale orario di lavoro.
L’impiego di un maggiore numero di personale avrebbe garantito il rispetto dell’orario previsto nonché il servizio in sicurezza per gli operatori impegnati.

Grave la decisione del Dirigente Compartimentale non solo sotto il profilo della dignità dei lavoratori, ma anche per le possibili ripercussioni sul lavoro che essi dovranno svolgere. Forse è il caso di ricordare che si tratta di una attività a tutela di altri lavoratori e dei cittadini tutti.

Questo potrebbe rappresentare un altro problema che va ad aggiungersi alle immense problematiche di viabilità che questi Mondiali di Ciclisimo stanno portando a Firenze.