Home / Cronaca / MENINGITE – Prolungata fino a giugno 2016 la vaccinazione
meningite vaccino

MENINGITE – Prolungata fino a giugno 2016 la vaccinazione

La campagna straordinaria della Regione Toscana va avanti fino a giugno 2016. 

La giunta del Presidente Enrico Rossi, ha deciso questa mattina, di prolungare fino all’estate 2016 la campagna di vaccinazione contro il meningococco C. L’Assessore al Diritto alla Salute Stefania Saccardi commenta con queste parole la delibera appena approvata:

“In questo 2015 si è verificato in Toscana un incremento significativo di casi di meningite da meningococco, in prevalenza appartenenti al gruppo C. Un fatto anomalo, che ha richiesto da parte della Regione misure di profilassi straordinarie. Dal momento che la vaccinazione è la misura più efficace per ridurre il rischio di diffusione delle malattie, assicura protezione per chi si vaccina e riduce la circolazione del batterio, vogliamo dare continuità alle strategie adottate e abbiamo deciso di prolungare per altri 6 mesi la campagna straordinaria di vaccinazione”.

I toscani di età compresa tra i 20 ed i 45 anni potranno quindi vaccinarsi contro il meningococco C attraverso con vaccino tetravalente ACWY fino al 30 giugno 2016. Per la popolazione oltre questa soglia di età, che voglia però fare la profilassi, è necessario il pagamento del ticket. Ad oggi la vaccinazione gratuita è prevista solo per i residente nelle ASL dove sono avvenuti casi di contagio. Pare però, visto che la situazione sta diventando di rilevanza regionale, che nei prossimi mesi potrebbe essere offerto il vaccino a tutti i toscani, senza eccezione alcuna.

Per il prolungamento della campagna straordinaria di vaccinazione la Regione Toscana ha stanziato la cifra di 3 milioni di euro. Campagna straordinaria alla quale vanno a sommarsi, in modo naturale, le altre campagne di routine per i nuovi nati per i ragazzi ed adolescenti tra gli 11 ed i 20 anni.

Ad oggi, si contano in Toscana,  38 casi di meningite, di cui 31 appartenenti al sierogruppo C, 5 al sierogruppo B, 1 al sierogruppo W. Tra questi 38 casi, 7 sono stati i decessi (6 riconducibili al gruppo C, 1 al gruppo B). Un appunto ulteriore deve essere fatto in quanto la tipizzazione dei casi da meningococco C ha rilevato la presenza di un ceppo (ST11) decisamente aggressivo.

Francesco Acciai

Nato a Bibbiena, paese più grande del Casentino in Provincia di Arezzo nel 1985. Vive a Firenze da oltre 7 anni e si occupa di Pubblica Amministrazione, di Web Grafica e SEO. Appassionato di fotografia e del mondo Android, segue costantemente l'evolversi di tutto quello che è tecnologia