Home / Cronaca / MALTEMPO – Crolla strada, Palazzuolo sul Senio isolato
Frana (foto di repertorio)
Frana (foto di repertorio)

MALTEMPO – Crolla strada, Palazzuolo sul Senio isolato

PALAZZUOLO SUL SENIO (Firenze) – Da ieri, la strada provinciale Casolana-Riolese (sp 306), principale arteria viaria che collega l’alto Appennino tosco-romagnolo con la valle, all’altezza del Ponte degli Ufficiali nel comune di Palazzuolo sul Senio (Firenze), ha subito un imponente slittamento di carreggiata. Un movimento che continua ancora in queste ore. La situazione di forte pericolosità ha obbligato le autorità a regolare il traffico con un senso unico di marcia alternato per i soli mezzi leggeri. Il Comune si è attrezzato per offrire servizi alternativi di collegamento da e per il paese, soprattutto per gli studenti in partenza e ritorno dalle scuole superiori seguite nel faentino.

Ma i problemi nel territorio palazzuolese sono iniziati già nella notte tra domenica e lunedì quando i passi che collegano Palazzuolo con Marradi (Carnevale), Palazzuolo col Mugello (Sambuca) e Palazzuolo con la valle del Santerno (Faggiola) sono stati chiusi a causa di alcuni smottamenti anche importanti. La viabilità intravalliva potrà essere ripristinata solo in tarda serata. Il comune della “Romagna Toscana” è da questa mattina di fatto isolato. La Protezione civile, le forze dell’ordine e le autorità stanno monitorando e seguendo l’evolversi della situazione in tutto il territorio.

La situazione è molto grave, sottolinea il Comune. Frane e smottamenti, con famiglie e frazioni isolate, si registrano a macchia di leopardo. Casetta di Tiara da questa mattina è completamente isolata. Sono sul posto i tecnici del Comune al lavoro per riaprire la strada. Una famiglia è da ore isolata in zona “le Acque” a causa di smottamenti. Una frana di grandi dimensioni si è verificata in località Tirli e due nuove frane si sono staccate dai versanti che costeggiano la strada che porta alla frazione di Mantigno.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.