Home / Lucca / LUCCA – Comitato ‘Vivere il Centro Storico’ sugli eventi organizzati in città
vivere centro storico
vivere centro storico

LUCCA – Comitato ‘Vivere il Centro Storico’ sugli eventi organizzati in città

Il comitato “Vivere il Centro Storico” di Lucca interviene sul bilancio approvato dal Comune

Nell’ultimo bilancio approvato dall’attuale Amministrazione abbiamo assistito al taglio di ben 680.000 euro. A prescindere dal fatto che non e’ chiaro dove questi tagli avranno effetto e quindi quali saranno le loro conseguenze, ci permettiamo di fare alcune semplici considerazioni sulla base delle quali sarebbe stato possibile scongiurare il taglio di bilancio in questione e magari arrivare a chiudere il bilancio in attivo.

Se i padiglioni dei Comics ed il magazzino della manifestazione fossero stati posizionati in Piazzale Baroni si sarebbe evitato di spendere come minimo quei 200.000 euro necessari per la preparazione del fondo all’Ex Balilla, nonché per la sua successiva rimozione. Si sarebbe conseguito anche il risultato di non vedere quella vergognosa palude sugli spalti che invece purtroppo ci farà compagnia per i prossimi 6 mesi. L’ente organizzatore avrebbe avuto meno incombenze cui attendere. I visitatori sarebbero stati comunque a non più di 200 metri dal padiglione Comics che si trova in Piazza del Collegio e la manifestazione si sarebbe spalmata su una superficie più ampia portando beneficio anche ai commercianti della zona Nord.

Se poi detto padiglione fosse stato localizzato al punto fiera di Sorbano (900 metri dalle Mura) allora il risparmio sarebbe stato ancora più consistente e stimabile nell’ordine di circa 400.000 euro in quanto oltre alla predisposizione del fondo si sarebbe evitato di dover noleggiare quelle imponenti strutture destinate ad ospitare la manifestazione, nonché gli impianti termici ed elettrici necessari, facendo lavorare uno stabilimento sempre deserto e che e’ costato 12 milioni di denaro dei cittadini. In tal caso la manifestazione si sarebbe spalmata sulla zona Sud portando beneficio ai commercianti di San Concordio.

Altri 300.000 euro si potevano reperire (oppure meglio dire non tagliare) evitando la regalia fatta alla ditta privata che organizza il Summer Festival alla quale e’ stata concesso l’uso gratuito della Piazza Napoleone per i prossimi 5 anni, anziché fargliela pagare, come era stato fatto finora, la piccolezza di 60.000 euro, per tutta la Piazza per l’intero mese di Luglio. Il risparmio sarebbe poi stato superiore se l’Amministrazione non avesse “speso” altri 58.143,16 euro sostituendosi alla ditta organizzatrice del Summer Festival nel pagamento alla USL, ai Vigili del Fuoco, per i bagni chimici e per l’energia elettrica, anche se e’ difficile comprenderne la ragione visto questa i profitti se li tiene ben custoditi nel proprio portafoglio. Come se ciò non bastasse il Comune ha pagato circa 10.000 euro per il filmato pubblicitario del Summer Festival, ignorando il fatto che Summer Festival e’ un marchio registrato di proprietà della ditta organizzatrice del quale la città di Lucca non detiene quota alcuna.

Con questi piccoli accorgimenti, che peraltro non avrebbero comportato la benché minima penalizzazione sia per i Comics che per il Summer Festival, si sarebbero potuti risparmiare da 568.000 a 768.000 euro, il che avrebbe consentito di evitare i tagli apportati al bilancio e/o magari reperire ulteriori risorse per finanziare alcune di quelle attività veramente utili e necessarie che sono attualmente bloccate a causa della mancanza di fondi.

Oltretutto se queste manifestazioni portassero benefici tangibili alla cittadinanza invece che solo ed esclusivamente ai soliti noti, sarebbero da tutti meglio accette, anziché essere viste, molto spesso, come una indebita gabella pagata per una presunta promozione della città, peraltro poco comprensibile perché aleatoria e mai comprovata da dati di fatto.