Home / Mondo / Lo scambiano per morto, muore per davvero in obitorio
cella frigorifera

Lo scambiano per morto, muore per davvero in obitorio

PSKOV (Russia) – Uno degli incubi ricorrenti in gran parte della popolazione è quello di risvegliarsi ancora vivo all’interno di una bara. Qualche volta è capitato che qualcuno per errore sia stato sepolto vivo e che, al momento della riesumazione, la bara sia stata trovata graffiata oppure che sia stato salvato appena in tempo dalla sepoltura perché ne era stata constatata la morte. Ma ciò che è successo a Pskov in Russia ha davvero dell’incredibile.

Un uomo di 57 anni aveva avuto un malore in casa e le sue condizioni erano molto gravi. Il medico ne aveva dichiarato il decesso ed il corpo era stato portato all’obitorio dai parenti. Arrivati al reparto ospedaliero, non c’era alcun medico o infermiere ad accogliere il corpo, così che nessuno si è accorto che l’uomo era ancora in vita.

Quando gli addetti sono arrivati, hanno confuso il 57enne con un’altra persona deceduta precedentemente e, perciò, hanno chiuso l’uomo ancora vivo nella cella frigorifera, dove il 57enne è morto per assideramento. Solo le indagini forensi hanno svelato l’arcano. Ma ormai, era troppo tardi.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.