Home / Cronaca / LIVORNO – Assemblea dei soci ACI 2013: festa al Terminal Crociere
aci livorno
aci livorno

LIVORNO – Assemblea dei soci ACI 2013: festa al Terminal Crociere

Un Bilancio con il segno ‘più’ a conferma del buon operato dell’Ente. Franco Pardini confermato Presidente per il periodo 2013-2017

Si è rinnovato l’appuntamento annuale con l’Assemblea ordinaria dei Soci tenutasi in seconda convocazione in una cornice prestigiosa e spettacolare come il Terminal Crociere. Quest’anno, l’evento è coinciso con il consueto rituale che si ripete ogni quattro anni, vale a dire le elezioni finalizzate al rinnovo dei componenti del Consiglio Direttivo e contemporaneamente dei Revisori dei Conti per il quadriennio 2013-2017. Per quanto concerne il Consiglio, sono state cinque le figure illustri che hanno ricevuto tutte un nuovo, entusiasta incarico da parte dei soci elettori. Nomi la cui autorevolezza e competenza è già stata ‘saggiata’ dalla platea dell’AC labronico, come quelli di Paolo Contesini, Virgilio Marcucci, Riccardo Heusch, Marco Fiorillo e del Prof. Franco Pardini. Proprio nei confronti dell’operato di quest’ultimo, nei giorni immediatamente successivi, lo stesso Consiglio ha poi espresso a sua volta un parere positivo, ribadendo in blocco la propria fiducia per un ulteriore mandato da parte di Pardini in qualità di Presidente dell’Ente di via Verdi. Il Consiglio dei Revisori invece sarà composto dal riconfermato Paolo Bassani e da due ‘nuove entrate’, il Dott. Emanuele Panattoni e la Rag. Antonella Ferraris.

In parallelo, in sede di Assemblea, si è proceduto all’approvazione del Bilancio Consuntivo 2012. Un risultato economico che ancora una volta ha fatto registrare un trend decisamente positivo e soddisfacente per le casse dell’Ente di via Verdi: l’esercizio sociale al 31/12/2012 ha chiuso a quota € 92.420,60 dopo aver spesato tutti i costi di esercizio, gli ammortamenti e gli accantonamenti.

“Un risultato soddisfacente, considerato che è stato conseguito malgrado l’attuale crisi economica che coinvolge l’intero sistema Italia – ha tenuto ad evidenziare il Presidente Franco Pardini nell’incipit del tradizionale discorso rivolto alla folta platea che ha gremito la sala – Il Club ha saputo contrastare il periodo di congiuntura negativa grazie alla sensibilità di tutti gli associati ed alla politica di gestione oculata”. Durante il 2012 l’Ente che ad oggi fornisce lavoro a circa 120 persone tra dipendenti e collaboratori, ponendosi come primaria fonte occupazionale sul territorio, ha ulteriormente messo a frutto l’inossidabile rapporto di fiducia instaurato con i propri tesserati. A tal punto da far crescere la loro quota, raggiungendo l’importante cifra di 14.680 associati, con un incremento di 82 unità rispetto al precedente esercizio.

Il punto di forza storico è stato come di consueto quello legato alla fornitura dei servizi, garantiti dalla consueta professionalità del personale dipendente operante sia presso la Sede che nelle ben 12 Delegazioni sparse sul territorio di città e provincia.“Nel settore delle pratiche automobilistiche, il 2012 si è chiuso con un, seppur leggero, ma pur sempre positivo segno alla voce formalità svolte. Soprattutto passaggi di proprietà e conferme validità patenti, nonostante la forte contrazione del mercato nazionale dell’auto” ha fatto notare con orgoglio il numero uno di via Verdi.

Sulla scia di un percorso felice già intrapreso nelle primavere precedenti, si è registrato il segno più anche per il pagamento della tassa di proprietà dei veicoli, meglio conosciuto come bollo auto: sono stati ben 172.385 i tagliandi di ricevuta stampati dai vari uffici dell’AC, per una riscossione complessiva di € 23.464.213,37. Il servizio è stato eseguito sia attraverso il metodo tradizionale dell’esazione presso gli sportelli, sia tramite il pagamento automatico “bollo-sicuro”, riservato esclusivamente ai Soci e sempre più apprezzato per la sua puntualità e praticità. Tant’è che il numero delle operazioni afferenti a quest’ultimo sono state 8.765, più 846 rispetto ai dodici mesi precedenti.

Sempre in tema di servizi forniti, Pardini ha richiamato “attenzione al settore degli impianti carburanti, con la vendita di 13.304.456 litri di benzina. Una performance di spessore, toccata grazie alle campagne promozionali messe in campo già dal 2011, quando si era arrivati ad incrementare la vendita di oltre il 12%”. Idem per la rete di assistenza tecnica convenzionata con l’Ente. Soprattutto attraverso il tradizionale servizio del soccorso stradale: 1.874 gli interventi effettuati da ACI Global per i Soci dell’AC Livorno, quali traino, auto sostitutiva, servizi medici, e molto altro.

E’ quindi apprezzabile “quanto il nostro Ente, un soggetto pubblico ma non economico, facente parte della Federazione ACI, che redige un proprio bilancio con autonomia funzionale ed una governance indipendente, risulti ad oggi in perfetto equilibrio economico e finanziario – ha chiosato Pardini – E con obiettivi previsionali che ci vedranno fortemente impegnati, oltre che a tenere in efficienza gli investimenti effettuati con le normali manutenzioni, nell’eseguire significativi investimenti nella rete commerciale per la fornitura dei servizi di qualità nonché innovativi. Non ultimo in tal senso, lo sportello ‘ACI per il SOCIale’ istituito per aiutare gli associati nel disbrigo delle pratiche amministrative legate all’utilizzo dell’auto da parte delle fasce deboli dell’utenza”.

fonte: ACI Livorno

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.