Home / Eventi e cultura / L’Avanguardia Russa a Palazzo Strozzi
avanguardia_russa
avanguardia_russa

L’Avanguardia Russa a Palazzo Strozzi

L’Avanguardia Russa, la Siberia e l’Oriente. Kandinsky, Malevič, Filonov, Gončarova a Palazzo Strozzi (FI) dal 27 settembre 2013 al 19 gennaio 2014.

Da pochi giorni è iniziata la mostra che porta a Palazzo Strozzi, nel cuore di Firenze, alcuni capolavori delle collezioni dell’Avanguardia Russa. Sono presentate le opere di grandi artisti del primo ’900 come Kandinsky, Malevic, Filonov, Goncarova attraverso le quali viene sviluppata la complicata relazione fra l’arte russa e l’Oriente.

Il modernismo russo trova le proprie fonti d’ispirazione nelle stampe popolari cinesi, nei rituali sciamanici siberiani, nell’arte giapponese e nella filosofia indiana. Infatti la cultura Russia, per la posizione geografica, da sempre ha rappresentato un ponte tra Occidente ed Oriente trovandosi in mezzo a due civiltà con le quali condivide molteplici aspetti. L’Orientalismo fa da padrone: la paura e contemporaneamente la curiosità verso il diverso, l’ignoto e l’esotico vengono raccontate dalle opere di questi artisti immergendo il visitatore in una realtà distante tra le steppe e i deserti dell’Asia.

Le 130 opere presentate, tra le quali 79 dipinti, acquerelli e disegni e 15 sculture, provengono dal Museo Statale Russo, dal Museo Etnografico Russo e dalla Biblioteca Nazionale Russa di San Pietroburgo, dalla Galleria Statale Tret’jakov, dal Museo Museo Statale di Arte Orientale di Mosca e da musei regionali della Federazione Russa di Ekaterinburg e Saratov.

La mostra é curata da John E. Bowlt docente all’ University of Southern California (Los Angeles), Nicoletta Misler docente all’ Orientale di Napoli ed Evgenia Petrova.

 

Elena Salvarezza

Giornalista pubblicista ed una laurea in Design incorniciata. Adatta per pochi non per tutti. Se mi odiano, sto girando bene la penna nella piaga.