Home / Firenze / Isolotto Calcio a 5 donne in testa in solitario in Serie A
Isolotto donne
Isolotto donne

Isolotto Calcio a 5 donne in testa in solitario in Serie A

Le ragazze gigliate vincono anche la 7° di campionato e sono sole in testa alla Serie A

Vittoria in scioltezza per l’Isolotto Firenze nella settima giornata del campionato di serie A femminile di calcio a 5. A Padova contro il Padova Sport finisce 0-6, con tre gol per tempo, ed è stata quasi una formalità per le fiorentine, dopo che Milena Gasparini Ribeiro aveva aperto le marcature già al 5’ con un tiro potente che aveva tolto tutte le ragnatele al sette. Poi il raddoppio della diciottenne spagnola Paula Ulloa al 12’, sempre più vero e proprio valore aggiunto della formazione diretta da Maurizio Colella e il terzo gol di Giorgia Salesi al 16’.

Gasparini Milena

Gasparini Milena

Nei secondi venti minuti di gioco a segno ancora la Gasparini Ribeiro (al 2’) la nona rete personale stagionale, poi Roberta Maione (al 5’) e ancora la Ulloa (10’) che si è incuneata in area e ha poi toccato di esterno destro a trafiggere il portiere di casa, e che è andata in gol (come del resto anche la Gasparini Ribeiro) per la terza domenica consecutiva. Il resto è solo formalità in attesa del fischio finale, poco impegnata anche il portiere Piras.

Contemporaneamente l’ex capolista il Sinnai, in formazione rimaneggiata, perdeva per 6-1 in casa dello Sporteam, il che proietta l’Isolotto in testa, per la prima volta nell’anno in solitudine, al girone.

Per l’Isolotto era stata una settimana difficile quella che aveva preceduto la gara. Oltre al lutto in famiglia per il vicepresidente e responsabile del settore femminile Fabio Morini, un altro duro lutto aveva colpito duramente a metà settimana Maira Di Flumeri, che infatti non era in gruppo ma nella sua Sardegna. Inoltre, è ancora in ospedale Giulia Teggi dopo il colpo subito in campo domenica scorsa nel match casalingo contro la Decima Sport Camp.

“Dedichiamo la vittoria a tutti coloro che hanno avuto difficoltà in settimana – ha detto a fine gara Elena Galluzzi – il successo è per loro. Il nostro pensiero era per loro, ci siamo unite, abbiamo giocato anche per loro. Sì, siamo prime, e questo è frutto di un lavoro e di una programmazione, non è un caso: la squadra c’è, dobbiamo lavorare ancora molto, migliorare tante cose. Siamo una squadra molto fisica e dobbiamo per questo imparare a non accettare provocazioni. Oggi però abbiamo risposto con le reti e col gioco. Ci godiamo il momento sapendo che dobbiamo lavorare ancora tanto”.

Domenica prossima squadra gigliata ancora in trasferta, a Falconara.

fonte: ISOLOTTO FIRENZE C5