Home / Firenze / Incisa-Reggello: accordo per parcheggio a Le Fornaci
Firma accordo parcheggio Le Fornaci

Incisa-Reggello: accordo per parcheggio a Le Fornaci

 Stamani i sindaci Giovannoni e Benucci hanno firmato documento per realizzare 30 posti auto nel parcheggio a Le Fornaci

INCISA IN VAL D’ARNO – C’è la firma dei sindaci di Incisa e Reggello, Fabrizio Giovannoni e Cristiano Benucci, sull’accordo di programma sottoscritto stamani per la realizzazione di un parcheggio in località Le Fornaci.

Con la realizzazione di questa opera si prevede la creazione di 30 posti auto a servizio dell’abitato di Incisa sotto la Torre della Bandinella, a circa 100 metri dal cimitero comunale, per la precisione in un’area su cui c’è l’impegno della concessione gratuita da parte dell’Oami (Opera assistenza malati impediti) e che ricade interamente sul territorio reggellese.

Il costo dei lavori è di 150mila euro che saranno ripartiti equamente tra i due Comuni, il cui capofila sarà Reggello: dopo aver aggiornato il proprio strumento urbanistico con una variante, all’Amministrazione di Benucci spetteranno infatti tutte le procedure di progettazione e affidamento dei lavori.

“Questo intervento porterà diversi benefici a Incisa – ha commentato il sindaco Giovannoni -, innanzitutto eviteremo di introdurre nel centro abitato molte auto limitando quindi il traffico, al tempo stesso creeremo un’infrastruttura a servizio delle attività commerciali che si trovano a pochi metri di distanza dal parcheggio e ai residenti di quella zona. Ringrazio quindi l’Oami che si è impegnata a cedere gratuitamente il terreno ed il Comune di Reggello per questa opportunità, che rappresenta l’esempio lampante di come la pubblica amministrazione può e deve collaborare per risolvere i problemi dei cittadini”.

“Con questo intervento – ha aggiunto il sindaco Benucci – vogliamo risolvere il disagio dei cittadini reggellesi che abitano a Le Fornaci e che da anni attendono la realizzazione di un parcheggio. Questo accordo di programma giunge dopo un percorso non facile e grazie alla collaborazione tra i Comuni di Reggello, di Incisa e l’Oami ed è esempio di come l’interazione tra più enti possa risolvere anche problemi complessi”.

La tempistica adesso prevede l’adozione della variante urbanistica del Comune di Reggello e l’inizio dei lavori nel 2014.

fonte: Ufficio Stampa