Home / Tecnologia / Il Computer che non si blocca mai è realtà!
system-crash
Computer che non si blocca mai

Il Computer che non si blocca mai è realtà!

Il sogno di avere un computer immune da blocchi e danni è il sogno di tutti quelli che almeno una volta nella vita a causa di un blocco del sistema operativo o rottura di altri componenti si sono trovare a perdere per sempre il lavoro di una giornata o i ricordi di una vita. Questo sogno da oggi sembra un po’ meno lontano in quanto i ricercatori dell’University College London (UCL) hanno dichiarato di aver trovato la ricetta per la realizzazione di un “Computer Sistemico” che non va in crash. Questa macchina pare essere in grado di ripararsi in tempo reale ed in modo autonomo senza bisogno di input da parte dell’utente.

Questo rivoluzionario PC  è in grado di gestire ed imitare ciò che avviene normalmente in natura, cioè gestire il caos e la casualità in tempo reale trovando un soluzione adatta in ogni caso. Il prototipo ad oggi realizzato è in grado quindi di limitare i danni hardware (ancora non li evita al 100% ma li limita solamente). I nostri computer odierni non riescono a fare “veramente” azioni multi-tasking ma semplicemente le fanno in modo molto veloce ed impercettibile, Peter Bentley dell’UCL cerca di spiegarsi così:

[quote]Anche quando pensiamo che il nostro computer stia eseguendo contemporaneamente tutti i nostri software, sta facendo finta di farlo; in realtà lavora in successione e molto velocemente ciascun programma. Stiamo cercando di far lavorare i Computer in multi-task reale , creando dei dispositivi che dividono istruzioni e dati ed elaborano il tutto, non attraverso un contatore programma, ma con un generatore di numeri pseudocasuali che sono compilati per simulare la casualità presente in natura.[/quote]

Queste affermazioni sembrano molto confuse anche per chi è ferrato della materia ma dall’UCL assicurano che durante i prossimi mesi verrà mostrato il prototipo in azione.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.