Home / Cronaca / GREVE IN CHIANTI – Furto in Chiesa: due arresti
Gli arnesi usati per il furto alla Chiesa di San Giorgio a Ferrone (Greve in Chianti) sequestrati dai Carabinieri
Gli arnesi usati per il furto alla Chiesa di San Giorgio a Ferrone (Greve in Chianti) sequestrati dai Carabinieri

GREVE IN CHIANTI – Furto in Chiesa: due arresti

GREVE IN CHIANTI (Firenze) – Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Greve in Chianti hanno tratto in arresto un uomo ed una donna di Firenze, conviventi,  rispettivamente dell’età di 42 e 45 anni, già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di furto aggravato in concorso. Il parroco della chiesa di San Giorgio a Ferrone  di Greve in Chianti ha segnalato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Figline Valdarno che poco prima ignoti avevano perpetrato un furto all’interno della sua casa canonica, asportando due orologi, una videocamera, una macchina fotografica e contante per un valore di circa 2.000 euro.

Il prete forniva, inoltre, preziose indicazioni sul probabile tipo di autovettura utilizzata dagli autori del furto. I Carabinieri di Greve in Chianti, impegnati nel corposo dispositivo di controllo del territorio, nel giro di poco tempo hanno individuato l’autovettura sospetta e l’hanno seguita in modo discreto sino al momento in cui gli occupanti sono entrati in un appartamento della zona di Firenze “Galluzzo”. Al momento del controllo, nel veicolo è stato rinvenuto tutto il materiale asportato nella casa canonica, unitamente a numerosi attrezzi da scasso sottoposti a sequestro.

All’interno della loro abitazione, inoltre,  sono stati rinvenuti un i-Phone di ultima generazione (rubato sabato notte presso un circolo  di Fiesole) ed uno smart phone (oggetto di furto su autovettura avvenuto a Cerreto Guidi). Inoltre, i Carabinieri hanno trovato  tre televisori e ulteriori apparecchiature elettroniche di dubbia provenienza,  in merito ai quali sono in corso accertamenti. Per i due è scattato l’arresto in flagranza di reato.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.