Home / Eventi e cultura / Gioia e soddisfazione per il Bravio 2014: parla il Magistrato delle Contrade di Montepulciano
P1050476

Gioia e soddisfazione per il Bravio 2014: parla il Magistrato delle Contrade di Montepulciano

MONTEPULCIANO – “Sono estremamente soddisfatto, siamo riusciti a portare a termine questo grande impegno. Ad essere importante non è solo il traguardo raggiunto, ma il percorso fatto per raggiungerlo, questo mi ha permesso di conoscere persone splendide e fortificare vecchie amicizie”.

P1050463Con questi presupposti, il Reggitore del Magistrato delle Contrade di Montepulciano, Giulio Pavolucci ha commentato la conclusione del Bravìo 2014, il quale ha visto trionfare la contrada di Voltaia, colori rossonero e con gli spingitori Attilio Niola e Giacomo Valentini. Il lavoro di squadra di tutto il Magistrato delle Contrade e di tutti i volontari ha permesso di affrontare l’organizzazione della manifestazione in maniera impeccabile, cosa non facile per un evento che racchiude in se storia, cultura e sport. La passione, la voglia di credere in qualcosa e l’amore per il proprio territorio ha permesso a questo gruppo di ragazzi, che nella vita fanno tutt’altro, di realizzare un Bravìo delle Botti con una marcia in più e quel tocco personale che ha fatto la differenza rispetto alle passate edizioni. “Voglio ringraziare di cuore chi ha portato il Bravìo a questi livelli negli anni passati, e chi ha voluto regalarci la propria esperienza dandoci consigli preziosi – spiega Pavolucci – Il lavoro di squadra ci ha permesso di affrontare tutto, superando un problema alla volta. Sarebbe difficile elencare tutte le persone da ringraziare, e rischierei di dimenticarmi di qualcuno. Se penso a quanta disponibilità ho trovato nelle persone e nelle associazioni, sono felicissimo!”.

I ringraziamenti vanno a tutti i contradaioli, dal semplice simpatizzante al rettore, passando per i bambini, alle donne che hanno mandano avanti la cucina per tutta l’intera settimana degli eventi, gli oltre duecento figuranti del corteo storico e tutte le persone che hanno dedicato il proprio tempo libero a questa manifestazione, che quest’anno è riuscita ancora una volta nel suo intento, far vivere Montepulciano con colori, risate, lacrime e applausi, continuare ad affascinare chi vi abita e chi giunge da fuori per poter ammirare non solo il Bravìo ma vie, borghi e palazzi storici di una cittadina tra le più belle d’Italia, ricca di storia, cultura ed enogastronomia.

“Un pensiero speciale va al mio Consiglio di Gestione, e dico “mio” perché il senso di appartenenza a questo straordinario gruppo è  altissimo. Grazie all’Amministrazione Comunale, nella figura del sindaco Andrea Rossi, in cui ho potuto trovare una sincera collaborazione e a lui vanno tutta la mia stima e la mia riconoscenza”. – dice Pavolucci.

L’anno contradaiolo si chiuderà il prossimo 28 settembre con la cerimonia presso il Teatro Poliziano, seguita dalla premiazione dell’Arca d’Argento, del premio Trabalzini, del Bravìo nel Cuore e la premiazione del Concorso Fotografico “Vivendo un Sogno”. “Oltre al Gruppo Sbandieratori e Tamburini, cresciuto in maniera entusiasmante negli ultimi tempi, spero di riuscire a coinvolgere anche le vecchie glorie del Bravìo che nel giorno della presentazione del panno, avvenuta domenica 23 agosto, hanno fatto emozionare così tanto il pubblico presente”. – conclude il Reggitore della Contrade. Inoltre, per l’occasione, è stata prolungata l’apertura della mostra dedicata al Bravìo “40 anni di Bravìo delle Botti… Storia, emozioni e colori”, presso il Museo Civico Pinacoteca Crociani.

Visto il grande successo che la mostra ha riscosso, il Magistrato delle contrade ha deciso il prolungamento, per permettere, a chi ancora non lo avesse fatto, di ripercorrere i quarantanni del Bravìo del Botti moderno, nato da un’intuizione geniale di Don Marcello Del Balio. Ricordiamo che l’ingresso è gratuito per tutti i residenti nel Comune di Montepulciano, un ulteriore regalo che il Magistrato delle contrade vuole fare ai poliziani e un motivo in più per visitare tutto il Museo Civico di Montepulciano, che sin dal 1954 ha sede nel trecentesco Palazzo Neri Orselli, e che ospita la Pinacoteca Crociani, composta da circa centottanta dipinti donati al comune dal Primicerio della Cattedrale Francesco Crociani. Nei tre piani del Museo si possono ammirare opere di Caravaggio, Signorelli, Sodoma, Della Robbia, Sustermans e Munari. A questi si affiancano quadri di storia, figura sacra e profana, ritratti, paesaggi, scene di genere e nature morte.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.museocivicomontepulciano.it

Questa per il Magistrato delle Contrade non è affatto la fine, ma l’inizio di una nuova avventura! #bravio2015.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.