Home / Cronaca / FIRENZE Violati sigilli, denunciata titolare del Lochness
I sigilli al Lochness di via de' Benci a Firenze
I sigilli al Lochness di via de' Benci a Firenze

FIRENZE Violati sigilli, denunciata titolare del Lochness

FIRENZE – Continuano incessanti i controlli straordinari del territorio mirati alla prevenzione ed al contrasto dei noti fenomeni di illegalità, legati al consumo di alcolici, all’immigrazione clandestina ed al degrado urbano, coordinati dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale, Vice Questore Aggiunto dr. Roberto Sbenaglia  con l’impiego di pattuglie delle Volanti e dei poliziotti di Quartiere nonché dell’unità cinofila antidroga che nella serata di ieri si sono concentrati nelle zone di Via Panicale, Piazza della Stazione, Via Caccini, Via Fanfani, Via de’ Benci e Piazza Puccini.

Sono state complessivamente controllate 62 persone, di cui un bengalese di 32 anni, un 21enne brasiliano ed un nigeriano di 33 anni, denunciati per violazione della normativa sugli stranieri, un peruviano di 57 anni ed un rumeno di 33 anni sono stati sanzionati per ubriachezza. Un nigeriano di 29 anni, trovato in possesso di 7.12 gr di cannabinoidi, è stato denunciato per possesso di stupefacenti.

I sigilli al Lochness di via de' Benci a Firenze

I sigilli al Lochness di via de’ Benci a Firenze

Sempre durante i servizi di controllo del territorio, alle ore 00.50 di questa notte, gli operatori si avvedevano che il locale notturno “Lochness”, sito in via de’ Benci, sottoposto a sequestro preventivo nella decorsa giornata da personale della Polizia Municipale, risultava aperto e che all’interno vi erano numerosi avventori intenti a ballare ed a consumare bevande. I frequentatori venivano, quindi, inviatati ad uscire dal locale, che pertanto veniva chiuso e la titolare, una donna di origini danesi di 41 anni, è stata denunciata per violazione dei sigilli.

fonte: Questura di Firenze

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.