Home / Cronaca / FIRENZE – Va a fare denuncia in Questura: scippata
polizia 2 questura

FIRENZE – Va a fare denuncia in Questura: scippata

FIRENZE – Doveva accompagnare in Questura un’amica, la quale doveva presentare una denuncia, ma alla fine ad aver avuto bisogno della Polizia è stata lei. Una donna di circa 50 anni, infatti, è stata scippata questa mattina intorno alle 11:30 da due uomini a bordo di uno scooter davanti alla Questura di Firenze, all’incrocio tra via Duca d’Aosta e viale Lavagnini.

Mentre camminava in strada al fianco dell’amica, la donna è stata avvicinata da due malviventi con i volti coperti dai caschi integrali su un ciclomotore ed è stata scippata della borsa. Non da poco il bottino: 150 euro in contanti, carte di credito e documenti.

Secondo quanto riferito dalla donna, nella fuga i malviventi avrebbero percorso via Zara passando proprio davanti alle telecamere di sorveglianza della Questura per poi dirigersi, come raccontato da un testimone (un pensionato) che ha provato a inseguirli, in via XXVII aprile svoltando verso piazza San Marco e, quindi, dileguandosi.

Ed è proprio grazie alle immagini registrate dalle telecamere della Questura che è iniziata l’indagine della Polizia che sta cercando di identificare il numero di targa del ciclomotore. La borsa, intanto, è stata recuperata nella vicina piazza D’Azeglio. Purtroppo per la donna, però, non vi era più niente all’interno.

TRUFFA IN PIAZZA DALMAZIA – Intanto, ieri mattina, una donna di circa 55 anni avrebbe truffato un’anziana di 74 anni fingendo un malore. Per rialzarsi, si sarebbe aggrappata alla soccorritrice e le avrebbe sfilato il portafoglio che conteneva contanti, carte di credito e una ricarica telefonica. Sull’episodio sta indagando la Questura di Firenze.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.