Home / Firenze / FIRENZE – Urgono più controlli sulla sosta lungo la tranvia
viale talenti
auto costantemente in doppia fila in viale Talenti

FIRENZE – Urgono più controlli sulla sosta lungo la tranvia

Il Quartiere 4 risponde all’interrogazione in merito alla frequenza dei controlli di Polizia Municipale in viale Talenti, via Dosio e strade limitrofe presentata dal Consigliere Ciccone

Il Presidente del  Quartiere 4 Mirko Dormentoni ha risposto  all’interrogazione presentata dal Consigliere Vincenzo Ciccone (Fi) riguardo al problema della sosta selvaggia e pericolosa in viale Talenti, via Dosio e strade limitrofe, che si vedono invase da automobili non solo parcheggiate  negli spazi residenti senza autorizzazione, ma anche  in doppia fila, e a ridosso degli incroci,  causando seri rischi alla sicurezza della circolazione .

Un disagio che nella stessa risposta si riconosce ancora più grave di quello segnalato, poiché più ampio; non concerne solo la zona di viale Talenti, ma  tutto l’asse della linea T1 della tranvia, che è stata fortemente impattante sulla sosta e sulla circolazione del Quartiere:”Il problema segnalato è reale e condiviso e non riguarda solo via Dosio, ma anche molte delle strade sull’asse della tranvia” sottolinea il Presidente Dormentoni nell’incipit della risposta all’interrogazione.

“Il Quartiere ha sottoposto più volte la questione all’attenzione dell’Amministrazione e anche in tempi più recenti all’Assessore alla Sicurezza Urbana Gianassi”, prosegue la risposta. Il Presidente di Quartiere Dormentoni concorda infine con l’urgenza segnalata dal Consigliere Ciccone e dai residenti di tenere sotto controllo la sosta selvaggia attraverso il monitoraggio della Polizia Municipale : “In attesa che siano realizzate soluzioni strutturali, è indubbia la necessità che siano effettuati adeguati controlli”.

Più vaghe e sotto alcuni aspetti  evasive invece le risposte fornite in merito dalla Polizia Municipale alle domande specifiche poste dal Consigliere Ciccone nella sua interrogazione. Alla domanda “Con quale frequenza vengano effettuati controlli sulla sosta da parte della Polizia Municipale nell’area compresa tra viale Francesco Talenti e via Giovanni Antonio Dosio?” la Polizia Municipale non risponde fornendo il numero esatto delle uscite effettuate per controlli in questa zona ma con un generico “I controlli vengono pianificati settimanalmente tenendo conto dei servizi prioritari per l’Aministrazione (per esempio tranvia e antiabusivismo commerciale)”.

Generica la risposta anche al secondo quesito specifico posto dal Consigliere Ciccone “Con quale frequenza, in particolare, il veicolo Street Control in dotazione alla Polizia Municipale monitori viale Francesco Talenti?”; anche in questo caso la Polizia Municipale non risponde fornendo una numero preciso delle uscite nel corso dell’anno della vettura Street Control nell’area indicata: “Il servizio con strumentazione per il rilievo automatico delle infrazioni viene pianificato periodicamente tenendo conto delle richieste dei vari reparti territoriali”.

La Polizia Municipale di Firenze fornisce però un dato quantitativo in merito alle sanzioni effettuate per divieto di sosta, indicativo del fatto che comunquei vigili urbani in questa zona ci sono e controllano, per quanto non a sufficienza a detta dei residenti: “Le infrazioni al Cds accertate  per il divieto di sosta nella via Dosio, viale Talenti e nelle vie limitrofe, per i primi 8 mesi dell’anno sono pari a 486″.

I residenti però sostengono che nelle ultime settimane si è vista più frequentemente la presenza dei vigili in zona, forse a causa dei lavori tra via Dosio e via Pietro da Cortona. E forse perché la questione sollevata ha comunque richiamato l’attenzione sul problema. “Speriamo… perché entrare in viale Talenti allo stop di via Franceschini è sempre un terno al lotto!” ci dice un abitante di zona mentre si accinge a prendere la macchina.

“I residenti della zona di viale Talenti hanno manifestato un problema che continueremo a monitorare e che non deve rimanere inascoltato; stiamo lavorando con i cittadini a soluzioni da proporre al Comune”, afferma Vincenzo Ciccone.

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.