Home / Cronaca / FIRENZE – Ubriaco minaccia addetto alla sicurezza e aggredisce i poliziotti
ubriaco

FIRENZE – Ubriaco minaccia addetto alla sicurezza e aggredisce i poliziotti

Ha minacciato con una “pistola” l’addetto alla sicurezza di un circolo per entrare all’interno del locale. E’ successo domenica notte in via delle Porte Nuove dove, scattato l’allarme al 113, le volanti hanno subito bloccato il soggetto – un 42enne rumeno – accertando che aveva con sé una “scacciacani” di metallo.

Intorno alle 3.40 lo straniero avrebbe infatti puntato l’arma finta contro il vigilantes mostrando nell’altra mano alcuni bossoli luccicanti. Quando gli agenti lo hanno rintracciato in strada l’uomo si è addirittura “messo in guardia da pugile” scoprendo il calcio di una pistola nascosta sotto la giacca.

I poliziotti, ben addestrati, lo hanno immediatamente bloccato disarmandolo nonostante la sua violenta resistenza a causa della quale due agenti sono rimasti lievemente contusi. Subito dopo, la scoperta: quella che ad occhi inesperti poteva effettivamente sembrare una “COLT 45” semiautomatica, altro non era che una pistola giocattolo priva del cosiddetto “tappo rosso”. Il cittadino rumeno è finito in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale ma dovrà rispondere anche del reato di minacce aggravate.

Sempre domenica, gli stessi operatori hanno arrestato un fiorentino di 29 anni responsabile dei medesimi reati di resistenza e lesioni nei confronti degli agenti che, questa volta, lo avevano bloccato dopo la sua aggressione ad un cittadino domenicano. Intorno alle 6.30 del mattino i poliziotti, costantemente impegnati nel controllo del territorio, sono intervenuti in via Lunga dove il 29enne, completamente ubriaco e senza un apparente motivo, stava colpendo la sua vittima con una cintura. Quando gli operatori lo hanno fermato l’uomo ha reagito aggredendo anche le forze dell’ordine. Altri 2 agenti hanno riportato lievi lesioni.

Fonte: Questura di Firenze

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.