Home / Cronaca / FIRENZE – Sette arresti nel fine settimana, furto sventato
polizia

FIRENZE – Sette arresti nel fine settimana, furto sventato

Sette persone arrestate dalle volanti lo scorso weekend. Nella notte la polizia sventa un furto e cattura due ladri: tempestiva la segnalazione al 113 di una residente.

Lo scorso fine settimana la polizia ha arrestato sette persone accusate di diversi reati che vanno dallo spaccio di sostanze stupefacenti, al danneggiamento aggravato, al tentato furto in un negozio.

I primi arresti sono 3 soggetti, finiti nella rete delle volanti, sono 3 pusher. Spacciavano in via Panicale mentre il loro magazzino era in una camera d’albergo nella zona. Sabato scorso a San Lorenzo la polizia li ha sorpresi all’opera: si tratta di due uomini ed una donna, di diversa nazionalità straniera. Per ridurre al minimo i rischi, portavano con loro poche dosi pronte ad essere smerciate, mentre il resto della droga – una decina di grammi – la custodivano nel loro alloggio. Così, intorno alle 22.00, dopo aver venduto ad un cliente in strada, gli spacciatori sono andati a rifornirsi, ma sono stati subito bloccati dalla polizia. Il consumatore è stato segnalato quale assuntore di stupefacenti, mentre i tre sono finiti in manette.

Nel pomeriggio di ieri, gli stessi agenti della volante hanno invece denunciato in via Guelfa un cittadino nigeriano di 30 anni accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di marijuana. L’uomo, con specifici precedenti di polizia, aveva addosso tre dosi pronte per essere vendute.

La notte tra sabato e domenica è invece finito nei guai un cittadino marocchino di 36 anni, arrestato nei pressi di una sala scommesse in piazza Beccaria con l’accusa di danneggiamento aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Completamente ubriaco, dopo aver – come dallo stesso riferito – perso molto denaro al gioco, ha innescato una lite accesa con alcune persone rimaste ignote. Poi appena sono intervenute le forze dell’ordine, allertate dagli stessi dipendenti dell’agenzia, l’uomo si è scagliato in strada anche contro i poliziotti brandendo in mano un casco da motociclista. Un operatore è rimasto contuso mentre durante le fasi dell’arresto lo straniero ha anche danneggiato la volante.

La scorsa notte, infine, le pattuglie del 113 hanno arrestato due soggetti che avevano tentato un furto in una latteria di via Manni. Ad allertare la polizia è stata la tempestiva segnalazione di una residente che, svegliata nel cuore della notte da forti rumori proveniente dalla strada, ha visto i due ladri impegnati a forzare la saracinesca del negozio. L’arrivo delle volanti ha messo in fuga i malviventi che dopo aver infranto la porta a vetri dell’esercizio si sono velocemente allontanati a mani vuote a bordo di un’autovettura. Dopo un breve inseguimento la macchina è stata raggiunta e fermata in via del Gignoro. Sui sedili della vettura gli agenti hanno trovato delle torce, guanti, un piede di porco, cacciaviti e passamontagna.

I due, un fiorentino di 39 anni ed un cittadino albanese di 31, erano già conosciuti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

fonte: Questura di Firenze

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.