Home / Firenze / FIRENZE – San Lorenzo, una piazza fantasma
Sciopero mercato di San Lorenzo a Firenze
Sciopero mercato di San Lorenzo a Firenze

FIRENZE – San Lorenzo, una piazza fantasma

FIRENZE – Chi si addentra in San Lorenzo a Firenze, oggi, lo fa in un clima surreale. Infatti, tutte le bancarelle hanno deciso di scioperare (vedi gallery) contro la decisione della Giunta Renzi di sfrattare parte del mercato. Si sono creati due fronti opposti e la frattura sembra essere insanabile. I commercianti, soprattutto quelli ai piedi del sagrato della basilica, chiedono alla Giunta un passo indietro. Il Comune, invece, vuole gettare fuori i mercanti dal tempio per farci passare il bussino dell’Ataf per collegare via Cavour a piazza dell’Unità.

Nonostante i molti colpi sparati, tra cui i ricorsi al Tar, il sindaco alla fine ha scelto una data: venerdì 24 gennaio inizierà il trasloco. Per questo, oggi le bancarelle resteranno chiuse in segno di protesta, la cui decisione “si è resa inevitabile – spiega l’assemblea degli operatori di San Lorenzo in una nota – dall’assoluta intransigenza dell’amministrazione a riaprire una qualsiasi forma di dialogo”.

Ma, intanto, in questa mattinata di metà gennaio, San Lorenzo è una piazza fantasma, malinconica e a tratti triste. I cittadini si fermano a leggere i cartelloni mentre i turisti chiedono agli autoctoni cosa sia successo sbuffando per il non poter ammirare lo storico mercatino.

 

Marco Gargini

Già firma de “il Corriere di Firenze”, “il Nuovo Corriere di Prato”, “il Vostro Quotidiano”, ha collaborato anche con “ItaliaCalcioa5.it”. È stato radiocronista per “Radio Antenna Toscana 1” e “Radio Bruno” e inviato sui campi dilettantistici di calcio a 5 per “Rete 37”. Appassionato di sport e catalanista, nel 2010 è stato nominato ambasciatore in Toscana per la Plataforma Pro Seleccions Esportives Catalanes.