Home / Eventi e cultura / FIRENZE – Le Murate. Progetti Arte Contemporanea -Kinétographe L’oscuro occhio della macchina
carissimi-padri-720x480

FIRENZE – Le Murate. Progetti Arte Contemporanea -Kinétographe L’oscuro occhio della macchina

Fondazione Teatro della Toscana  presenta gli eventi che si terranno a Firenze, sabato 2 luglio 2016 ore 17.00, replica ore 18.30

Kinétographe. L’oscuro occhio della macchina è uno degli incontri del ciclo di letture con musica dal titolo Il progresso… è servito! Una belle époque di miti e illusioni, a cura della Fondazione Teatro della Toscana e inserito nel progetto Carissimi Padri… Almanacchi della “Grande Pace” (1900-1915). Una serie di incontri che rievocano, attraverso le parole degli scrittori e le note dei musicisti dell’epoca, illusioni e miti che un secolo fa portarono l’uomo europeo, folle e incosciente, dentro al baratro della prima Guerra mondiale. Il tema è quello della fascinazione e dell’ossessione della macchina e della tecnologia che hanno caratterizzato il XX secolo. Lo spettacolo, in parte itinerante, coinvolgerà gli spettatori che scopriranno l’edificio e i suoi ambienti, come il carcere duro. Il telefono, l’automobile, l’aereo, la fotografia, il cinematografo, tutti sotto la mano dell’uomo europeo: è una rincorsa verso la tecnica e lo sguardo meccanicizzato ma anche una corsa per il raggiungimento del potere.

KinétographeL’oscuro occhio della macchina
Con Donatella AllegroNicola BortolottiSimone FranciaSimone Tangolo.
Olimpia Greco alla fisarmonica

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria. Massimo 70 spettatori a replica

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, piazza delle Murate.  

Info e prenotazioni Tel. 055-2768224 055-2768558 Mail: info@muse.comune.fi.it

 

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.