Home / Sociale / FIRENZE – il 23 maggio apericena di solidarietà, musica e cabaret al “Solliccianino”
il volantino promozionale dell'evento
il volantino promozionale dell'evento

FIRENZE – il 23 maggio apericena di solidarietà, musica e cabaret al “Solliccianino”

Un evento di solidarietà verso i detenuti del carcere minorile Mario Gozzini, quello organizzato dalla Caritas Diocesana di Firenze insieme ad altre associazione operanti nel volontariato carcerario. La Caritas Diocesana di Firenze ne diffonde oggi la notizia via Facebook:

“Il nostro Centro Il Samaritano, impegnato nel sostegno agli ex carcerati e nella tutela dei diritti dei carcerati, promuove questo evento insieme alle altre associazioni che lavorano nello stesso ambito. Si tratta di un’apericena per raccogliere fondi per i detenuti di Solliccianino, che versano in condizioni di estrema povertà e ai quali lo Stato non è più in grado di garantire alcuni servizi primari.
La cena verrà preparata e offerta dal Catering San Michele, promosso dalla Casa d’accoglienza per mamme e bambini San Michele a Rovezzano della Caritas Diocesana.
L’offerta è libera, con un contributo minimo di 15 euro.
Chi è interessato deve contattare, iscriversi e versare il proprio contributo all’associazione AVP -Attavante (attavante@hotmail.it – 331 2828395).
Poiché la serata si svolge all’interno dell’Istituto Penale, vi potranno partecipare solo coloro che avranno prenotato seguendo le indicazioni della suddetta associazione (è, infatti, necessaria l’identificazione precisa per avere l’autorizzazione all’ingresso). Per lo stesso motivo è assolutamente necessario iscriversi prima del 10 maggio.”

fonte: Caritas Diocesana di Firenze

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.